Donne e lavoro: in Emilia Romagna un’impresa su cinque è femminile

L’Emilia Romagna punta sulle donne: welfare, lavoro, salute le tematiche principali; in Regione un’impresa su cinque è guidata da una donna

REGIONE EMILIA ROMAGNA | Nel 2017 sono stati investiti oltre 760 milioni per misure a favore delle donne, dal welfare alla salute, dal lavoro al contrasto alla violenza. Sono 2,3 milioni le donne che vivono in Emilia Romagna: la Giunta sogna un territorio a misura di donna, dove siano centrali le politiche per la salute, il welfare e il lavoro. 

Un bilancio positivo quello che la Regione Emilia Romagna si appresta a stilare in vista dell’8 marzo. Nell’ultimo anno, infatti, sono stati investiti quasi 800 milioni per progetti a misura di donna. In particolare si vuole concentrare l’attenzione sulle politiche per la salute, con sistemi di prevenzione e di screening, ma anche con accompagnamento nel percorso della gravidanza; sul welfare e sul lavoro con un tasso di occupazione femminile secondo in Italia solo al Trentino Alto Adige e dove un’impresa su cinque è guidata da una donna. 

Importante anche quello che è stato fatto per il contrasto alla violenza: nel 2017, oltre agli 1,3 milioni di euro fissi, sono stati aggiunti altri 3 milioni di euro per contrastare questi fenomeni ed aiutare le donne in difficoltà. Solo nell’ultimo anno, infatti sono state 3951 le donne che si sono rivolte ai Centri Antiviolenza sul territorio, di cui 3543 hanno subito violenza. 

© riproduzione riservata

Ca' Bianca