Angel Cake | RICETTA

L’Angel Cake è una preparazione americana nata nell’800; secondo la leggenda a prepararla erano gli schiavi perché dotati di più forza

RICETTA | Soffice e leggera, l’Angel Cake è una torta di origine americana diventata famosa nei primi dell’800. La leggenda racconta che veniva preparata dagli schiavi americani, proprio perché per montare gli albumi occorreva molta forza. La preparazione non richiede ne olio ne burro e la sua cottura avviene in uno stampo specifico, con un cilindro molto alto. La torta si può accompagnare con diverse creme e salse, a seconda dei gusti dei vostri ospiti. 

Ingredienti

  • 160 grammi di farina 00
  • 12 albumi
  • 6 grammi di lievito
  • 270 grammi di zucchero 
  • 4 grammi di sale
  • 1 cucchiaino di estratto di mandorla amara
  • 1 baccello di vaniglia

Procedimento

Separare gli albumi dai tuorli. Far cuocere gli albumi in un pentolino a bagnomaria, mescolando lentamente con una frusta. Quando saranno alla temperatura di 45 gradi, versarli in una planetaria e azionarla a velocità media. Quando gli albumi diventano bianchi, aggiungere 200 grammi di zucchero. Versare l’estratto di mandorle amaro, il lievito e i semi della bacca di vaniglia. Quando gli albumi saranno montati, spegnere la planetaria. In una ciotola a parte setacciare la farina, versare il restante zucchero e il sale. Incorporare gli albumi e mescolare dall’alto al basso. Versare il tutto nello stampo da angel cake e cuocere in forno statico a 190 gradi per 30 minuti. Sfornare l’angel cake e rimuovere dallo stampo, una volta che si sarà raffreddata. 

© riproduzione riservata