A Bedonia la storia della musica: Ellade Bandini si racconta

Ca' Bianca

Il batterista Ellade Bandini racconta la sua carriera nel mondo della musica, da De Andrè a Guccini; appuntamento a Bedonia il 24 marzo 

Una grande carriera, costellata di successi e collaborazioni: ecco ciò che il batterista Ellade Bandini può vantare nel suo palmares personale. Il musicista ha deciso di raccontare la sua vita e gli aneddoti in una serata a Bedonia, nel Centro Civico Peschiera. Il Centro si trova a Parco Cattaneo, sede del Corpo Bandistico “Glenn Miller”.

Infatti, l’evento è stato progettato e realizzato con il contributo del Corpo Bandistico. La Glenn Miller Band si compone nel 1997, per mano del Maestro Daniele Cacchioli, tuttora direttore. Nel novembre dello stesso anno si costituisce il corpo bandistico, attualmente presieduto da Stefania Marchini

L’appuntamento è il 24 marzo, alle ore 21.00. Ellade Bandini racconterà la sua carriera musicale, passando dalle numerosissime collaborazioni con artisti del calibro di Adriano Celentano e Fabrizio de André. L’evento rappresenta una ghiotta occasione per conoscere più da vicino le dinamiche che sottendono al variegato mondo della musica italiana. L’ingresso al seminario è libero, fino ad esaurimento posti. 

Una vita al servizio della musica: ecco chi è Ellade Bandini 

Ellade Bandini nasce a Ferrara, il 17 luglio 1946. Introdotto alla batteria fin da 4 anni, Bandini sviluppa un talento naturale per l’uso dello strumento. La sua carriera inizia a soli 17 anni. Ben presto Bandini diviene un turnista molto richiesto, con collaborazioni di alto livello, tra cui “Rumore” di Raffaella Carrà e “Ancora” di Mina.

Nel 1969, assieme ad Ares Tavolazzi e Vince Tempera forma i The Pleasure Machine, che collaboreranno con Francesco Guccini fino al 1982, sia in studio che in tournée. Nel frattempo Bandini collabora con i grandi artisti della musica italiana, da Biagio Antonacci ad Antonello Venditti. Nel 1993 Bandini diventa Ambasciatore della città di Ferrara e, nel 2006, è il primo musicista a ricevere il Premio Tenco per “I suoni della canzone”.

Nel 2014 riceve il ” Premio città di Ferrara“. Dal 2006 al 2012 è docente al “Triennio jazz” tenuto presso il ConservatorioG. Frescobaldi” di Ferrara. Si dimetterà per dedicarsi a Master class più informali con l’obiettivo di raccontare la sua carriera ai giovani musicisti che si affacciano nel mondo della musica. 

© riproduzione riservata

A Bedonia va forte il turismo, 22mila visitatori in un anno

ARA
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com
Privacy Policy