Tornano i bracconieri? Micio trovato con un filo al collo | IL CASO

Ca' Bianca

Bracconieri in Appennino? A lanciare l’allarme è Legambiente Valdenza in seguito al ritrovamento di un gatto con al collo un laccio

VAL D’ENZA | Lo hanno recuperato nei pressi di Canossa: il gatto aveva stretto intorno al collo un laccio. È stato immediatamente portato da un veterinario e ha portato a casa la pelle, ma il taglio che aveva sotto la gola avrebbe potuto anche farlo morire. Ciò che ha preoccupato i volontari di Legambiente Valdenza sono i commenti che ha suscitato la foto del felino su Facebook: “Anche qui la stessa cosa“, scrivono e poi “Pure da me in centro, in paese” e “Trappole, trappole ovunque“.  

Da una raccolta di dati di Legambiente risulta che dal 2009 al 2015, ogni giorno vengono commesse 20 infrazioni da bracconaggio contro la fauna selvatica, quindi si parla di 51.100 animali uccisi in modo barbaro. Cosa sta succedendo?, si chiedono da Legambiente. C’è una recrudescenza di questa vile attività oppure la sensibilità è aumentata e le persone non sono più disposte a stare a guardare? “Visto i dati preoccupanti e la carenza di fondi alle forze dell’ordine, ci sembra necessario che tutti gli enti intervengano in modo coordinato, appoggiandosi anche a quei cittadini che vivono nei luoghi dove potrebbero esserci trappole e bracconiericoncludono.

© riproduzione riservata

Furto di Fidenza: recuperata la merce in via Traversetolo

ARA
Privacy Policy