Capitale della Cultura 2020: 1,5 milioni di euro a Parma dalla Regione

Dalla Regione un milione e mezzo a Parma Capitale della Cultura; Pizzarotti e Guerra: “Risorse importanti e grande sforzo economico indicativi di una grande fiducia in Parma 2020

PARMA | Dalla Regione Emilia Romagna arriva un milione e mezzo di euro per la realizzazione di Parma 2020, le manifestazioni dedicate a Parma Capitale Italiana della Cultura. Il provvedimento è collocato in un assestamento di bilancio che prevede la distribuzione di 55 milioni di euro nelle città della Regione. “Premiata l’attività strategica della nostra città”, il commento del sindaco Federico Pizzarotti. 

La giunta regionale ha deliberato lo stanziamento di un milione e mezzo di euro a favore di Parma 2020: il provvedimento è all’interno di una deliberato che riguarda finanziamenti a tutte le città emiliano-romagnole per un totale di 55 milioni di euro. Le risorse riguarderanno diversi campi: a livello regionale, infatti, sono stati stanziati 12.6 milioni per la sanità10 milioni per l’impiantistica sportiva; 7,8 milioni per le Province5,2 milioni per l’installazione della banda ultra largamilioni per le strade provinciali1,4 milioni per l’abbattimento delle barriere architettonichemilioni per le calamità naturalimilioni per l’acquisto di auto ibride500mila euro per la riduzione dei costi di abbonamento dei mezzi di trasporto pubblico. 

Ringraziamo la Regione dell’attenzione che ha riservato a Parma – è il commento del sindaco Federico Pizzarotti – per la destinazione di importanti risorse che vede premiata l’attività strategica che coglie identità ed eccellenze in cammino verso il traguardo del 2020, ma più ancora verso l’integrazione delle città emiliane e verso il loro posizionamento a livello turistico, attrattivo, culturale e di valorizzazione del patrimonio storico artistico sia in ambito nazionale che internazionale“. Per l’assessore alla Cultura Michele Guerra la Regione “ha fatto sua la vittoria di Parma. Lo sforzo economico che compiono ora è indicativo di un’enorme fiducia nei confronti della nostra città, ma anche il segno, come il 2020 sia ritenuto un anno strategico per la crescita culturale dell’intero territorio“.

© riproduzione riservata