La nuova “Casa degli agricoltori”: inaugurata la sede di Confagricoltura

Ca' Bianca

Una nuova sede per Confagricoltura Parma: un luogo moderno e comodo da raggiungere da ogni angolo della Provincia

PARMA – Garantire tutti i servizi necessari alle aziende agricole: dal 1945 ad oggi la filosofia di Confagricoltura è rimasta invariata. La novità è l’inaugurazione della nuova sede: uno spazio moderno di 1.200 metri quadrati, comodo da raggiungere da ogni parte della Provincia di Parma. L’inaugurazione della sede di via Magani 6 a San Pancrazio è avvenuta alla presenza di tutti i soci, dei funzionari dell’associazione e delle autorità cittadine. “Festeggiamo un momento storico per la nostra organizzazione – ha commentato il presidente di Confagricoltura Parma Mario Marini“.

Oggi – ha continuato il Presidente – iniziamo un nuovo percorso che rappresenta una sfida stimolante per tutti noi. Nel segno della tradizione, si possa garantire un servizio sempre più efficiente agli agricoltori di Parma. Ringrazio chi in sei mesi ha dato nuova vita a questo luogo impegnandosi in un’opera di ristrutturazione non semplice. Oggi, simbolicamente, inizia un percorso migliore. Dovremo essere ottimi fornitori di servizi, ma anche straordinari partner per la crescita delle aziende“.

Presenti numerose autorità del territorio

Dopo la benedizione impartita dal Vescovo Enrico Solmi, sono state le numerose autorità presenti a sottolineare l’importanza dell’associazione sul territorio. Il sindaco Federico Pizzarotti ha evidenziato i vantaggi della nuova sede. Primo, aver ridato vita ad una struttura che altrimenti avrebbe portato situazioni di degrado; e secondo consentire una sede adeguata a Confagricoltura, in un contesto di grande visibilità. 

L’agroalimentare cresce velocissimo – hanno commentato Simona Caselli e Giuseppe Romanini e l’agricoltura ha riconquistato un ruolo primario grazie all’impegno di associazioni come ConfagricolturaIl Presidente nazionale storico di Confagricoltura ha poi concluso prospettando un “futuro positivo per l’organizzazione. Non dovrà fare soltanto lobby, ma essere casa naturale di tutto il mondo agricolo“. L’attuale Presidente nazionale Giansantiche ha parlato del Parmense come un territorio leader del Made in Italy, grazie alla presenza di importanti prodotti dop. Auguri di un buon lavoro sono giunti anche dai Presidenti regionali dell’Associazione e dei comuni limitrofi. 

 

© riproduzione riservata

Confagricoltura Parma commenta la Legge di Bilancio: “Una misura con luci ed ombre”

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com
Privacy Policy