Strada della Cisa: in arrivo 3.100.000€ per la sistemazione

Strada della Cisa: in arrivo 3.100.000€ per la sistemazione

Grazie all’aiuto dell’Onorevole Romanini e del Presidente Anas Armani la Strada della Cisa, a partire da Fornovo, in primavera avrà un nuovo volto

I tanto attesi fondi per la Strada Statale della Cisa sono arrivati. Lo comunica il Sindaco di Berceto Luigi Lucchi, ringraziando per l’impegno e la professionalità l’Onorevole Romanini e il Presidente dell’Anas Armani. I lavori sono stati messi a gara, per un totale di 3.100.000€ nel tratto da Fornovo al Passo. 

A fine primavera la strada sarà ultimata con nuovi muretti, guard rail i legno, sistemazione degli smottamenti, sistemazioni idrauliche, nuove cunette e pavimentazioni. “Come Amministrazione – commenta Lucchi – stiamo lavorando per avere un’ulteriore perizia di lavori da realizzare. La montagna desidera una Strada della Cisa come era un tempo. Con il porfido nelle cunette dei tornanti di Piantonia, siepi di ‘martello’ e fiori.

L’abbandono delle Terre Alte, secondo il Sindaco di Berceto, è una conseguenza dell’abbandono della Strada della Cisa. Il suo “rinascimento dunque sarà il rinascimento delle Terre Alte“. La Statale è, inoltre, percorsa da molti turisti stranieri che ammirano la bellezza dei paesaggi circostanti. 

Un plauso speciale al lavoro di Anas

Il ringraziamento di Lucchi va poi a tutto il Compartimento Anas di Bologna. In particolare all’ingegnere Matteo Castiglione. “Da inizio anno è stato promosso e sarà a capo di tre Regioni compreso la Puglia. Ho piacere della considerazione che l’Anas gli attribuisce. Ma sono dispiaciuto di perdere, come Regione Emilia, un funzionario pubblico competente, di parola e capace di assumersi le proprie responsabilità. Per fortuna chi lo sostituisce conosce perfettamente il territorio e saprà farsi ben volere dagli utenti e dagli amministratori pubblici“.

Il compartimento di Bologna – conclude Lucchi – è culla di grandi tecnici e funzionari innamorati del proprio lavoro. È un piacere, come Sindaco, ringraziarli e incoraggiarli a continuare. Le Istituzioni, grazie a loro, riacquistano prestigio“. 

© riproduzione riservata

Turbo-Lucchi su Autocisa: “Parma fa ‘ciaone’ e festeggia il funerale”

Privacy Policy