Continuano i controlli della Polizia Municipale a Busseto

Ca' Bianca

La Polizia Municipale a presidio del Comune: oltre sessanta veicoli controllati in un giorno; l’assessore Guareschi: “Garantita una maggior presenza sul territorio”

Soddisfatta per l’operato della Polizia Municipale dopo la stipula della convenzione tra i Comuni di Busseto, Soragna e Roccabianca è l’assessore Elisa Guareschi. “La collaborazione – ha commentato – sta dando i primi frutti. Il territorio sembra essere maggiormente controllato. Impensabile, fino a qualche mese fa, impiegare sette operatori per il controllo stradale. Come promesso stiamo garantendo una maggiore presenza del personale sul territorio“. La posizione della Guareschi si pone a commento del bilancio stilato dalla Polizia Municipale rispetto agli interventi effettuati nelle ultime settimane. 

In programma una serie di iniziative che riguardano il controllo del territorio, con particolare riferimenti a reati predatori, sicurezza stradale e rispetto delle norme ambientali e pubbliche. In ogni Comune sono stati programmati interventi che vedranno impegnate tutte le pattuglie per controllare il rispetto del Codice della Strada. Il 6 aprile i sette agenti di organico nei tre Comuni hanno effettuato una serie di posti di blocco sul territorio di Busseto. Dai controlli sono state sottoposti a verifica strumentale ben sessanta veicoli. In una decina sono stati riscontrate violazioni di diverso tipo alle norme del codice stradale. 

Monitoraggio costante e deterrente per i malintenzionati

I controlli hanno, inoltre, permesso di evidenziare seri problemi alla validità di due patenti che risultavano non rinnovate dal 2009. I due conducenti sono stati multati con la relativa sanzione amministrativa. Ad uno di essi è stata anche revocata la patente di guida. Altri controlli sono previsti nei prossimi giorni, non solo sul territorio di Busseto ma anche in quello di Roccabianca e Soragna. 

I controlli di polizia stradale – ha concluso l’Assessore – risultano essere essenziali per monitorare quotidianamente i veicoli. Ma anche le persone che circolano sul nostro territorio. Possono rappresentare un valido deterrente per persone malintenzionate. Invito i cittadini a segnalare auto e movimenti sospetti alla polizia locale e alle forze dell’ordine. Solo così potremmo consentire interventi tempestivi“.

 

 

© riproduzione riservata

Bimbi di Busseto: i più bravi d’Italia; la 5ªC vince il concorso “ParlaWiki”

ARA
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com
Privacy Policy