Corpo, mente, spirito: nasce l’Associazione che guarda al benessere fisico e psicologico | INTERVISTA

Tra cielo e terra“: nel centro storico di Fidenza l’inaugurazione dell’Associazione sportiva che guarda al benessere psicofisico; intervistiamo la presidente Maria Cristina Montanari

di Luca Galvani

FIDENZA | Inaugurata nel weekend l’Associazione sportiva “Tra cielo e terra” di Fidenza. In pieno centro storico l’incontro inaugurale alla presenza di molte persone interessate alle attività in programma: dal benessere fisico a quello psicologico, uno spazio di relazione per ritrovare se stessi affiancati da un team di esperti. Ecco cosa ci ha raccontato in occasione dell’inaugurazione la presidente Maria Cristina Montanari. 

La vostra Associazione di benessere olistico si chiama “Tra Cielo e Terra”, come è nata l’idea del Centro e perché questo nome?

Corpo, mente, spirito: nasce l'Associazione che guarda al benessere fisico e psicologico | INTERVISTALa nostra associazione sportiva dilettantistica è presente sul territorio dal 2010 e si occupa di portare benessere alle persone tramite la pratica di ginnastiche orientali quali “Draghi e Deva”, “Olistic Workout” e negli ultimi tempi anche di “Qi Gong” e “Marce della Salute”. Queste servono per distendere dolcemente le fasce muscolari, riattivare l’energia vitale di ogni persona, quietare la mente ed abbassare lo stress.

Questi momenti di ginnastica hanno permesso di creare amicizie e nuovi incontri tra persone che solitamente amano e sono interessate al raggiungimento di un proprio equilibrio attraverso la consapevolezza corporea, mentale e spirituale, apportando una significativa energia in aggiunta a quella generata dal movimento, creando un bellissimo clima di coesione e condivisione, che è già di per sé motivo di salute. Nel corso degli anni abbiamo aumentato i gruppi di questi corsi a Fidenza, lavorando anche a Pontetaro e verso la provincia di Piacenza.

Con mia figlia Sara Moruzzi, psicologa, abbiamo pensato di ampliare ulteriormente l’associazione aggiungendo una parte culturale al suo interno, di modo che si possa dar spazio non solo ad un benessere generato dal movimento, o dal sostare come nella meditazione, ma anche attraverso l’utilizzo delle proprie energie mentali, attraverso possibili percorsi psicologici, conferenze, mostre e attività espressive. Il nome che abbiamo scelto deriva dall’unione di varie discipline del benessere, per far sì che il Cielo (la mente per la medicina tradizionale cinese) e la Terra (il corpo) possano riunirsi e collaborare ad un’unità psicofisica dell’uomo.

Che iniziative di benessere promuovete e a chi sono rivolte?

Corpo, mente, spirito: nasce l'Associazione che guarda al benessere fisico e psicologico | INTERVISTAAbbiamo creato tre macro aree su cui lavorare con le persone: l’area corporea, l’area mentale e quella spirituale. L’area corporea porta benessere grazie alla riappropriazione dell’equilibrio fisico e della consapevolezza di sé e del proprio corpo nello spazio e nella realtà, che già ci rende più aderenti alla vita.

Quella mentale, porta a una comprensione più profonda di sé, del proprio mondo interno e delle proprie dinamiche di vita e relazionali, consapevolezza grazie alla quale si può vivere un’esistenza maggiormente autentica e consapevole, nonostante quello che ci può accadere nella quotidianità. L’area spirituale, infine, è quella sfera della nostra vita che prendiamo meno in considerazione poiché intenti nella quotidianità siamo abituati ad ascoltarci sempre meno, una parte di noi nascosta, intima, talvolta fievole, la nostra vera anima, che ci indica la via da percorrere se la sappiamo adeguatamente leggere, anche se spesso abbiamo assopito, ma  non perso del tutto, questa capacità.

Lavoriamo con ginnastiche, attraverso meditazione ed aventi culturali: abbiamo promosso un’iniziativa dedicata ai bimbi e alle loro aree di benessere con un doposcuola o “centro invernale” che prevede una parte di svolgimento compiti e una di movimento con Qi Gong e Ginnastiche orientali, e attività psicoespressive o di ricreazione nella natura.

Come pensi che oggi l’uomo interpreti il concetto di benessere?

L’uomo tende a vivere in un mondo che è ormai frenetico, è portato a vivere dei ritmi incessanti e ad avere sempre meno tempo per guardarsi dentro. Questa condizione di continua accelerazione ci ha abituati ad avere tutto e subito e a ricercare strategie per risolvere subito i sintomi fisici e psichici. Se questo è assolutamente corretto nelle gravi patologie, per quanto riguarda la prevenzione oggi non investiamo in maniera sufficiente, e aspettiamo ci sia qualcosa che non va per prenderci carico dei nostri malesseri. Serve lavorare con un’altra ottica, quella di investire sulla prevenzione e la salute per interessarsi davvero a quello che è il nostro benessere, così a trenta, cinquanta o settant’anni.

Corpo, mente, spirito: nasce l'Associazione che guarda al benessere fisico e psicologico | INTERVISTA

Come il vostro centro può aiutare la persona a cambiare stile di vita?

Le ginnastiche orientali mettono la persona in un’ottica completamente differente da quella che oggi domina: se le si sceglie, sono in grado di farci prendere contatto con il nostro corpo, con le sensazioni spiacevoli o piacevoli che si liberano nel movimento, portano nuovamente l’attenzione sul qui ed ora, adesso, non domani, non ieri. Questo genera consapevolezza su come ci sentiamo, quali sono le nostre potenzialità, i nostri limiti e le nostre energie. È importantissimo ascoltare il nostro corpo e la stessa cosa vale per le discipline come la psicologia e la meditazione, le quali mirano a riacquisire la coscienza e la consapevolezza del vissuto, dei pensieri, del mondo interno e della nostra parte spirituale.

Corpo, mente, spirito: nasce l'Associazione che guarda al benessere fisico e psicologico | INTERVISTA

L’’idea non è quella di non provare mai dolore o tristezza, ma di poterle vivere con pienezza e gestirle poiché parti di noi. Cambiare stile di vita è proprio questo, iniziare a maneggiare le cose che ci caratterizzano come esseri umani, ovvero sensazioni, emozioni, pensieri, sentimenti.

Solitamente siamo portati ad agire, a giudicare e a rimandare, non a prenderci davvero carico di noi, anche condividendo l’esperienza con altre persone. Infine, collaboriamo con diverse figure: abbiamo con noi psicologi, coach che collaborano sul campo dell’autostima, della leadership e dell’autorealizzazione, ma anche psicoterapeuti che lavoro maggiormente sul profondo e sulla vita interna delle persone, oltre che sul disagio. Abbiamo anche operatori di meditazione e ginnastiche orientali, educatori per i bambini, ma anche giornalisti, scrittori, artisti per la parte culturale e legata alla rivista periodica dell’Associazione Signum.

© riproduzione riservata

Corpo, mente, spirito: nasce l'Associazione che guarda al benessere fisico e psicologico | INTERVISTA