Fornovo cambia veste: Acer e il Comune presentano i progetti

Cà Bianca

 

Valorizzazione del patrimonio di edilizia pubblica, riqualificazione urbana, recupero architettonico ed efficientamento energetico: il progetto di Acer e Comune di Fornovo

FORNOVO – Investimenti importanti per valorizzare le abitazioni rivolte alle fasce sociali più deboli della popolazione in arrivo nel Comune di Fornovo. Lo annunciano, all’unisono, l’amministrazione e l’Azienda Casa Emilia Romagna di Parma. L’obiettivo di piano, presentato oggi, è quello di valorizzare il patrimonio edilizio pubblico per ottenere una riqualificazione urbana, un recupero architettonico e un efficientamento energetico finalizzato al risparmio sulle bollette delle utenze degli edifici di Acer. 

Gli interventi, che verranno eseguiti entro due anni, saranno gestiti in bilancio da Acer che agisce, grazie alla convenzione, in nome proprio e per conto del Comune. L’Azienda Casa si occupa di anticipare tutti gli oneri finanziari del progetto nell’arco di 24 mesi dall’avvio della nuova concessione; così come provvede ad attivare le pratiche per ottenere i finanziamenti statali per gli incentivi energetici. Il Comune di Fornovo, invece, vincola le risorse derivanti dal presunto 80% delle morosità al ristoro degli oneri finanziari di Acer e mette a disposizione i proventi delle alienazioni del patrimonio pubblico. 

Già decisi gli interventi prioritari

Acer e Comune di Fornovo, dopo un’attenta valutazione, hanno già deciso quali sono gli interventi prioritari da eseguire sulle abitazioni. Nella scelta si è tenuto conto dello stato conservativo e dei fabbisogni degli immobili; del costo delle opere dal eseguire e della disponibilità finanziaria attuale e programmata in base alle entrate. Due le priorità per le quali è già iniziata la fase progettuale. A Fornovo un immobile di via Sauro necessita del rifacimento del manto di copertura, del cappotto esterno, di nuove linee gas e dell’installazione dell’impianto fotovoltaico. La spesa stimata è di 124.000€.

La seconda priorità è a Riccò in via Dalla Chiesa e prevede la sistemazione delle aree cortilizie esterne. Una spesa quest’ultima di 27.000€. Nei prossimi due anni saranno altri quattro gli interventi previsti a Fornovo, mentre un quinto interesserà ancora Riccò. Le ristrutturazioni riguarderanno il manto di copertura, l’isolamento a cappotto, balconi, serramenti, canne fumarie, fognature ed impianti di riscaldamento. In tre casi verrà installato un impianto fotovoltaico a 3Kw. 

Grenti: “Interventi importanti, non solo per i residenti ma anche per l’ambiente”

Questa sinergia maturata negli anni con ACER Parma si è consolidata nel rinnovo della convenzione per la gestione degli immobili“, ha sottolineato il sindaco di Fornovo Emanuela Grenti. La direzione che stiamo intraprendendo è quella giusta. Grazie a questa collaborazione riusciremo a perseguire gli obiettivi di efficientamento energetico e di riqualificazione architettonica del patrimonio urbano. Questi interventi non solo saranno fatti a beneficio dei residenti, ma anche in ottica di salvaguardia dell’ambiente“.

Soddisfatto anche il presidente di Acer Bruno Mambriani che ha evidenziato come la collaborazione con i Comuni porti ad investimenti importanti. “Credo – ha aggiunto – che sia proprio l’aspetto della collaborazione il punto fondamentale per portare a casa risultati concreti sugli alloggi. Acer Parma in questi casi svolge non solo ruolo di gestore tecnico, ma anche quello di volano finanziario che consente ai comuni di rientrare subito degli investimenti collegati agli interventi edilizi che vanno incontro alle esigenze propri inquilini“.

Fornovo cambia veste: Acer e il Comune presentano i progetti

© riproduzione riservata

Rete idrica, Comune di Fornovo e Montagna 2000 presentano le possibili soluzioni

ARA2
Privacy Policy