Emilia Romagna: 31 milioni per strade comunali e provinciali; nel Parmense stanziati 3,5 milioni

Fondi straordinari per la manutenzione di strade provinciali e comunali arrivano dalla Regione; nel Parmense lavori in Val Taro, Val Ceno e Appennino Est

Dalla Regione 31 milioni per la manutenzione di strade comunali e provinciali; nel parmense stanziati 3,5 milioniREGIONE EMILIA ROMAGNA | In seguito all’eccezionale ondata di maltempo delle scorse settimane, la Regione Emilia Romagna ha stanziato 31 milioni di euro per i lavori di manutenzione e di miglioramento degli oltre 12mila e 600 chilometri di strade comunali e provinciali dell’Emilia Romagna. Raffaele Donnini, assessore regionale alle Infrastruttura ha salutato l’iniziativa con soddisfazione: “Un piano adeguato alle esigenze del territorio”. 

Un piano per la manutenzione stradale e la difesa del suolo adeguato alle esigenze del territorio: per rispettarlo la Regione Emilia Romagna ha stanziato 31 milioni di euro da destinare ai lavori di manutenzione e miglioramento dei 12mila chilometri di strade comunali e provinciali dell’Emilia Romagna. “Dal 2015 ad oggi – ha sottolineato l’assessore regionale Raffaele Donnini – abbiano stanziato oltre 50 milioni di euro per la manutenzione straordinaria di strade provinciali e comunali per venire incontro alle necessità degli enti locali“. 

Per quello che riguarda i quasi 2000 chilometri di strade provinciali la Regione Emilia Romagna ha già stanziato 3 milioni e a breve arriveranno anche i restanti 7 milioni per costituire i 10 milioni totali messi a disposizione dall’Ente. Per quello che riguarda la Provincia di Parma saranno effettuati interventi di natura straordinaria su 307 chilometri di strade per un totale di 1 milione e mezzo di euro. Per le strade comunali di montagna sono stati messi a disposizione, in totale, 7 milioni di euro dal Piano operativo del Fondo sviluppo e coesione infrastrutture 2014-2020 e 6 milioni di euro dal Fondo regionale per la montagna. Nel Parmense verranno distribuiti 1.843.455 euro di cui circa un milioni saranno utilizzati per i 957 chilometri di strade della Val Taro e della Val Ceno e i restanti 700.000 euro per i 634 chilometri dell’Appennino Est. 

© riproduzione riservata

Ca' Bianca