Furto in via Mazzini: ladro e complice si lanciano la merce tra gli scaffali

La banda organizzata era composta da tre uomini e due donne: la vigilanza ha bloccato uno dei malviventi; indagini in corso per individuare i complici del tentativo di furto

PARMA | È accaduto tutto durante il pomeriggio di sabato. Tuttavia a causa delle indagini in corso le forze dell’ordine hanno potuto rivelare dettagli dell’intervento che ha portato all’arresto di un ventenne solo in queste ore.

Il Nucleo Volanti della Questura di Parma è intervenuto in via Mazzini, nel centro storico di Parma, per il furto in un negozio di abbigliamento. Cinque giovani – tre uomini e due donne – entravano in negozio di abbigliamento del centro e, dopo essersi divisi in due gruppi, iniziavano ad aggirarsi con fare sospetto fra gli espositori. Alcuni di loro sono stati sorpresi ad occultare alcuni capi di abbigliamento in uno zainetto, con l’addetto alla vigilanza del negozio che chiedeva loro di mostrarne il contenuto.

Mentre si accingeva ad effettuare il controllo, uno dei due ragazzi strappava dalle mani dell’addetto alla vigilanza lo zainetto lanciandolo in direzione del complice. In un tentativo di fuga provava ad allontanarsi con lo zainetto contenente i capi di abbigliamento rubati: tuttavia, il tentativo dell’addetto alla vigilanza di inseguire il fuggitivo veniva vanificato dall’intervento del complice che lo aggrediva e lo bloccava.

Con l’ausilio di un altro dipendente dell’attività commerciale, l’addetto alla vigilanza riusciva però a trattenere il giovane in attesa dell’arrivo della Polizia. Il malvivente veniva bloccato, accompagnato presso la Questura di Parma – dove veniva identificato come cittadino senegalese di vent’anni – tratto in arresto e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Le indagini proseguono per individuare gli altri complici e stabilire se gli stessi siano responsabili di altri analoghi fatti delittuosi.

© riproduzione riservata

Ca' Bianca