Sabato si ritorna al Tardini, arriva l'Ascoli | INFO BIGLIETTI

Il Parma non vince più; al Tardini passa il Pescara 0-1 | LA CRONACA

Ca' Bianca

Il Pescara trova la vittoria al Tardini con una rete di Brugman a cinque minuti dalla fine; proteste del Parma per due rigori negati

Il Parma non vince più. Al Tardini arriva l’ennesima sconfitta contro il Pescara di Zeman. Gli ospiti trovano la rete dello 0-1 a cinque minuti dalla fine con Brugman. Due episodi da rigore contestati dai crociati. Faggiano e D’Aversa allontanati dal campo nel primo tempo.

La cronaca del match

Il Parma comincia subito forte facendosi vedere in avanti con Baraye. Al 6′ bella imbucata per Calaiò che scatta in posizione regolare. L’attaccante viene anticipato in extremis. Grande azione di Dezi sulla destra al 12′ ma viene trattenuto fallosamente. Protesta il Parma al 18′ per un fallo da ultimo uomo su Baraye. Nell’occasione sia D’Aversa che Faggiano vengono espulsi. Grande occasione sprecata dall’attaccante senegalese. Al 23′ ci prova Capone ma Frattali para a terra.

Doppia ammonizione crociata alla mezz’ora. Sia Iacoponi che Scavone finiscono sul taccuino dell’arbitro. Ancora pericoloso il Pescara al 32’con Mancuso. Il suo colpo di testa viene intercettato dal portiere gialloblù. Al 37′ ospiti vicini al vantaggio con Pettinari che prova un colpo di tacco. La prima frazione di gioco termina 0-0.

Il Pescara gioca meglio nella ripresa

Nessun cambio alla ripresa del match. Al 49′ gran cross di Zampano ma nessun attaccante del Pescara arriva sul pallone. Sempre Zampano prova il colpo di testa al 63′. Frattali blocca con sicurezza. Al 72′ Dezi conclude da lontano ma non inquadra la porta. Risultato sempre sullo 0-0. Crociati vicini al vantaggio con Di Gaudio al 76′. Gran tiro dal limite dell’area respinto dal portiere del Pescara. All’81’ scappa Calaiò in contropiede ma nel momento di calciare viene sbilanciato davanti al portiere. L’arbitro lascia correre. Proprio Calaiò un minuto dopo lascia il campo per l’esordio di Ceravolo al Tardini. La doccia fredda arriva all’85’. Mancuso sul filo del fuorigioco serve Brugman che insacca a porta vuota

© riproduzione riservata

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com
Privacy Policy