L’Emilia Romagna accelera sullo sport: via libera alla nuova legge regionale

Ca' Bianca

Approvata dalla Giunta la nuova legge regionale sulle norme per la promozione e lo sviluppo delle attività sportive; diverse le misure previste

Portare sempre più persone a divertirsi nei campi da gioco e a usufruire delle infinite possibilità che la sana attività sportiva può offrire. L’Emilia Romagna giunge a supporto degli amanti dello sport, con un progetto di legge sulle nuove norme per la promozione e lo sviluppo delle attività motorie e sportive.

Il progetto, approvato in Giunta Regionale, concentra in diciotto articoli le nuove possibilità e le opportunità per lo sport in Emilia Romagna. La proposta è stata inviata all’Assemblea legislativa per l’iter consiliare, che porterà al suo esame e all’approvazione finale. Diverse sono le tematiche affrontate dal progetto, che vanno dalla sicurezza alla salute, passando per la trasparenza

Stefano Bonaccini, presidente della Regione Emilia Romagna, si è dichiarato soddisfatto: “Sarà una buona legge, con la quale vogliamo semplificare e mettere in campo un piano complessivo per fare ancora di più dello sport un perno della società regionale“. Bonaccini ha ricordato che lo sport è “capace di incidere in modo positivo sugli stili di vita, dai più giovani alla popolazione anziana“. 

Quest’anno – ricorda il Presidente – investiremo 20 milioni di euro per l’impiantistica e gli spazi sportivi; tutto questo nell’ambito della programmazione dei Fondi europei per lo sviluppo e la coesione“. Bonaccini parla di un “impegno complessivo di 25 milioni” nell’ambito della legislatura corrente.

Il sottosegretario alla presidenza della Giunta, Andrea Rossi si è dichiarato orgoglioso per un’iniziativa che “valore allo sport come infrastruttura sociale fondamentale del territorio“. Secondo Rossi il progetto è stato “condiviso con associazioni e autorità sportive, a partire dal Coni, ed enti di promozione sportiva“. L’Amministrazione ha cercato di dar voce a tutti gli sportivi della regione: “crediamo nello sport anche come occasione di sviluppo per il territorio dal punto di vista culturale, turistico e economico“.

Ecco il progetto di legge nel dettaglio

Il progetto di legge, approvato dalla Giunta Regionale, prevede nuovi interventi lungo quattro direttrici

  • Salute e benessere. Sarà previsto il coinvolgimento attivo delle scuole per avere più sport, anche in orario extrascolastico, in collaborazione con le associazioni;
  • Programmazione e contributi. In programma un piano triennale che comprenda: progetti e azioni di promozione dell’attività sportiva; contrasto all’abbandono e integrazione delle persone con disabilità; miglioramento dell’impiantistica; sinergie di sviluppo legate al contesto territoriale e ambientale, con il sostegno al turismo sportivo. Previsto anche l’allargamento degli aventi diritto ai fondi regionali;
  • Sicurezza. Gli impianti sportivi verranno dotati di punti di primo soccorso. Ai responsabili dei corsi verrà richiesta professionalità certificata. Questa dovrà passare per due possibili figure di garanzia: istruttore qualificato e istruttore di specifica disciplina, entrambi in possesso di specifici requisiti di studio e abilitazione;
  • Legalità e trasparenza. Verranno attuate misure per contrastare ogni forma di violenza e discriminazione, con il varo di una specifica Carta etica.

I 20 milioni stanziati per l’occasione potranno essere utilizzati per la costituzione di fondi di garanzia o consorzi fidi. Il tutto a sostegno degli investimenti in ambito sportivo.

© riproduzione riservata

Povertà in aumento: dalla Regione 2 milioni per chi non riesce a pagare l’affitto

ARA
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com
Privacy Policy