Lupo, la Lega: “Perso tempo; necessarie prevenzione e soluzioni sulle carcasse”

Ca' Bianca

Fabio Rainieri: “Sul lupo indispensabile investire sulla sicurezza sollevando i cittadini dal peso economico degli interventi”

APPENNINO PARMENSE – “Basta perdere tempo sul problema dei lupi. Mentre si discute ancora e troppo su cosa fare, nel nostro Appennino continuano gli assalti a bestiame e cani con gravi danni per gli allevatori e non solo. Si deve investire di più e meglio in prevenzione oltre che sollevare i cittadini dal problema economico e burocratico dello smaltimento delle carcasse”.

LUPO – Queste le parole con le quali il Vice Presidente dell’Assemblea legislativa dell’Emilia-Romagna ed esponente della Lega Nord, Fabio Rainieri, è tornato sull’argomento degli assalti e dei danni che provoca il ritorno della presenza di lupi sul territorio regionale.

A fine gennaio come Gruppo Lega Nord in Regione Emilia-Romagna abbiamo presentato una nuova interrogazione  per rispondere alla quale la Giunta regionale ha chiesto il raddoppio del tempo ordinario – ha quindi proseguito il Consigliere regionale del Carroccio – Oltre ai dati aggiornati sulla presenza di questo animale nella nostra regione e su quanto sta facendo la Regione Emilia-Romagna per limitare i danni dovuti ai suoi attacchi, abbiamo chiesto appunto se si vogliono mettere a disposizione più fondi per la prevenzione e quindi aiuti economici per recinzioni e altri strumenti di difesa e per un miglior monitoraggio“.

La Lega: “L’impressione è che si sia perso il controllo su questa specie; gestire la questione al più presto perché la presenza dei lupi varia tantissimo da Regione a Regione”

Ormai ci sono attacchi anche in collina e gli avvistamenti in pianura “sono sempre più frequenti – spiega l’sponente leghista – L’impressione è che si sia perso il controllo su questa specie; bisogna riprenderlo al più presto senza neanche tanto aspettare decisioni nazionali difficili proprio perché la presenza dei lupi varia tantissimo da Regione a Regione. Credo infatti che ci si possa benissimo già muovere in un ambito normativo non in discussione che già consente di fare qualcosa“.

Se dal Governo e dall’Europa arriveranno più fondi, come si auspica, tanto meglio – conclude Rainieri – Altro problema scandaloso ma che non riguarda solo gli attacchi dei lupi è quello delle carcasse dovuto al vuoto che si è creato con il ridimensionamento delle Province. Non si sa più a chi incombe lo smaltimento, per cui è spesso capitato che all’allevatore già danneggiato dagli attacchi da fauna selvatica si aggiunge anche la beffa di dover pagare per liberarsi dell’animale morto“.

© riproduzione riservata

Callori e Rainieri in coro: “Sul servizio di trasporto errori della Regione”

ARA
Privacy Policy