Ritrovata nell'archivio comunale una circolare del Prefetto di Parma per l'uso del "Voi" secondo le disposizioni del Duce

Correva l’anno 1939 a Montechiarugolo: il Prefetto chiede l’uso del “Voi”

Cà Bianca

Ritrovata nell’archivio comunale una circolare del Prefetto di Parma per l’uso del “Voi” secondo le disposizioni del Duce 

MONTECHIARUGOLO – È stata ritrovata nei giorni scorsi, in seguito ad alcune ricerche del vice sindaco Daniele Friggeri, una circolare della Prefettura di Parma spedita al Podestà di Montechiarugolo il 5 giugno 1939. Protocollata il 7 giugno dello stesso anno, in piena epoca fascista, la circolare riporta le disposizioni del Duce in merito alla sostituzione dell’uso del “Lei” con quello del “Voi”. 

La circolare era stata probabilmente spedita a tutti i Podestà del Parmense, come fa presupporre l’aggiunta del nome del Comune a penna, mentre il resto della lettera è scritto a macchina. Nonostante in Provincia di Parma l’uso del “Voi” fosse osservato sia nei rapporti ufficiali che in quelli privati, il Prefetto rimarca le comunicazioni di Benito Mussolini. 

Malgrado le precise disposizioni – si legge – già impartite troppo frequentemente si continua a far uso del ‘Lei’. Ciò sta a dimostrare scarso senso di disciplina e mancanza di carattere. Esigo che in tutte le amministrazioni di faccia uso del ‘Voi’ […]. Avvertite che questo mio ORDINE PERENTORIO deve essere pienamente osservato sotto la responsabilità dei dirigenti“. 

© riproduzione riservata

Ritrovata nell'archivio comunale una circolare del Prefetto di Parma per l'uso del "Voi" secondo le disposizioni del Duce

Daniele Friggeri tra progetti e riflessioni: “Ecco il futuro di Montechiarugolo” – INTERVISTA

ARA2
Privacy Policy