Il motto "L'acqua divide, il vino unisce" inciso alla base del monumento: l'iniziativa è partita da tre nevianesi e si è sviluppata grazie ad un centinaio di volontari

Neviano inaugura il “Monumento al vino”; nasce dalla pietra del Monte Fuso

Ca' Bianca

Il motto “L’acqua divide, il vino unisce” inciso alla base del monumento: l’iniziativa è partita da tre amici e si è sviluppata grazie ad un centinaio di volontari

NEVIANO | Percorrendo la strada Torrioncino di Neviano degli Arduini sarà possibile vedere d’ora in avanti il Monumento al Vino, inaugurato nella giornata di domenica 8 ottobre. Tutto è iniziato un anno fa quando tre amici si ritrovano a chiacchierare davanti ad un bicchiere di vino e hanno l’idea di scolpire una bottiglia di vino nel sasso di dimensioni insolitamente grandi che uno di questi ha ritrovato nei campi che coltiva.

Nel giro di poco tempo quest’idea iniziale, nata per “gioco”, viene messa da parte per lasciare spazio ad un progetto più ambizioso: dar vita ad un vero e proprio monumento da dedicare al vino e all’enorme significato che da sempre gli viene attribuito. “Da tre siamo diventati un centinaio” racconta Massimo Bertani, portavoce e componente di questa parte di comunità che si occupa del progetto. “La nostra iniziativa è completamente autofinanziata ed è frutto delle idee e dell’attività di volontariato di tutti i partecipanti” continua Bertani che racconta di come il progetto si sia velocemente espanso a macchia d’olio dando la possibilità a tantissime persone di svilupparlo con le loro idee e il loro aiuto.

Scolpita la pietra arenaria del Monte Fuso

Ad occuparsi della realizzazione effettiva del monumento è stato, invece, lo scalpellino di Scurano Sincero Bondani che ha scolpito nella pietra arenaria del Monte Fuso una bottiglia, un bottiglione, un fiasco ed un bicchiere. Alla base del monumento si legge “l’acqua divide, il vino unisce”. Ed è proprio dalla condivisione di un pomeriggio, di una bottiglia di vino e di diversi pensieri che è nata l’idea di celebrare, con un monumento, il vino e la convivialità.

Il vino ha anche un immenso valore artistico, basti pensare in quanti modi quanti pittori, musicisti, poeti e scrittori, scultori lo hanno celebrato: “E dove non è vino non è amore; né alcun altro diletto hanno i mortali” componeva Euripide, “Il vino è un composto di umore e luce” declamava Galileo Galilei e, ancora, Mario Soldati scriveva “Il vino è la poesia della terra”. La speranza che sta alla base del monumento è quella di esaltare le sue potenzialità di unione e condivisione, che da sempre ritroviamo riuniti attorno a un tavolo e con un calice tra le mani, e quelle artistiche ed ispiratrici per rendere omaggio ad un prodotto della terra denso di significato da sempre. Vicino al monumento è stato, poi, aggiunto un mosaico in pietre colorate, realizzato a mano, che rappresenta Bacco, il dio del vino.

L’inaugurazione del monumento

Il giorno dell’inaugurazione è stato scandito da brindisi, degustazioni e musiche, è stato organizzato un pranzo e una dimostrazione della pigiatura tradizionale; inoltre il parroco Giandomenico Ferraglia ha benedetto il monumento ed al sindaco di Neviano degli Arduini Alessandro Garbasi è spettato il rituale taglio del nastro per l’inaugurazione ufficiale.

Durante la giornata, poi, oltre a prendere la parola gli ideatori che hanno raccontato dell’iniziativa sin dal principio, sono intervenuti il presidente della Strada del Prosciutto e dei Vini dei colli di Parma Mario Schianchi, Giuseppe Romanini della Commissione Agricoltura della Camera, il presidente del Consorzio dei Vini dei colli di Parma Maurizio Dodi, l’assessore all’agricoltura della regione Emilia Romagna Simona Caselli e Giancarlo Gonizzi, coordinatore dei Musei del Cibo provincia di Parma.

Percorrendo la strada Torrioncino di Neviano degli Arduini sarà possibile vedere d’ora in avanti il Monumento al Vino, inaugurato nella giornata di domenica 8 ottobre

© riproduzione riservata

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com
Privacy Policy