Premio europeo all’Oncologia di Parma: “Eroga le terapie più moderne”

L’Oncologia di Parma premiata a Monaco: è tra le migliori cliniche in Europa per l’integrazione tra terapie dei tumori e cure palliative

PARMA | Prestigioso premio per l’equipe dell’Oncologia di Parma che, per il quarta anno consecutivo, si dimostra uno dei centri tra i più qualificati in Unione Europea. Il riconoscimento consegnato al Congresso Annuale della Società Europea di Oncologia Medica di Monaco di Baviera. 

Oncologia, Integrazione, Cure Palliative sono le tre parole chiave, basate su 13 criteri rigorosi di valutazione, che hanno portato all’assegnazione del premio all’Oncologia dell’Ospedale Maggiore di Parma. A Monaco di Baviera, l’equipe medica rappresentata dal dottor Vittorio Franciosi, è stata indicata come uno dei centri più qualificati per l’integrazione delle migliori terapie dei tumori con le più efficaci cure palliative. 

Il reparto del Maggiore ha dimostrato di erogare moderni trattamenti oncologici che prevedono l’utilizzo di farmaci, radioterapia e chirurgia, e di integrare con tutte le realtà che garantiscono l’assistenza dei pazienti e delle famiglie in tutte le fasi della malattia. Una grande rete, dunque, che coinvolge anche i centri di terapia del dolore, gli hospices, l’assistenza domiciliare. 

L’Oncologia Medica di Parma è stata, inoltre, capofila di un progetto sperimentale finanziato dalla Regione Emilia Romagna sulle cure simultanee in pazienti affetti da tumore del polmone, stomaco, pancreas e vie biliari, che ha coinvolto le oncologie di Parma, Vaio, Piacenza, Bologna e Ferrara.

© riproduzione riservata

The following two tabs change content below.