“A Parma serve l’esercito”; la Lega lancia l’allarme

Ca' Bianca

Pizzarotti nomina il nuovo delegato alla Sicurezza, che affiancherà l’assessore Casa; la Lega: “Problema sicurezza sottovalutato, speriamo cambi qualcosa”

PARMA | Il Comune di Parma ha presentato nel pomeriggio di ieri Sauro Fontanesi, comandante della Polizia Municipale di Castelnovo ne’ Monti. Il sessantenne, con alle spalle l’esperienza di quarant’anni di servizio, affiancherà l’assessore Cristiano Casa nelle problematiche relative alla sicurezza con il ruolo di delegato. “Una figura di collegamento preziosa – così come l’ha definita Pizzarotti – in grado di ascoltare e valutare i bisogni della città“. 

L’esponente della Lega Nord di Parma Fabio Rainieri è quindi intervenuto per proporre al nuovo delegato l’idea dell’esercito in città. “Pizzarotti – ha dichiarato il leghista – ci ha messo più di 5 anni a capire che la sicurezza è un problema fondamentale per cui ci vuole un delegato speciale che se ne occupi. Saluto quindi positivamente questa nomina, ma avverto che non è l’avvio alla soluzione del problema a Parma, se su questa problematica si continueranno a raccontare bugie grossolane come quella che la criminalità non è connessa all’immigrazione clandestina oltre a fare proposte astratte senza prendere interventi drastici e concreti“.

Rainieri poi conferma il pieno sostegno al delegato, anche all’interno della Regione, qualora le iniziative proposte siano serie e concrete. “Una delle azioni – prosegue – che vorrei vedere subito avviata è quella di richiamare l’esercito a pattugliare i quartieri più infestati dalla criminali, come il San Leonardo“. Una soluzione che, secondo Rainieri, ha portato a risultati soddisfacenti in molte realtà, tra cui Ferrara. “Solo a Parma il Pd non vuole i militari per strada“. 

© riproduzione riservata

ARA

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com
Privacy Policy