Parma incerottato contro l’Inter, D’Aversa: “Siamo in difficoltà, ma zero alibi”

Infermeria piena per il Parma Calcio, che sabato alle 15 affronterà l’Inter a San Siro; Roberto D’Aversa spiega: “Finora ci siamo allenati in quinidici

PARMA CALCIO | L’infermeria della squadra crociata è strapiena e la situazione non accenna a migliorare. Sabato alle 15.00 il Parma affronterà l’Inter in campionato e la sfida, già difficile visto il divario tecnico, si preannuncia in salita. Oltre ai lungodegenti Munari e Dezi, anche altri calciatori hanno svolto terapie o lavoro personalizzato. Il mister Roberto D’Aversa, intervistato da Sportitalia a Collecchio ha detto: “Abbiamo qualche problemino, questa settimana ci siamo allenati in quindici”.

È evidente che ci siano delle difficoltà“, spiega D’Aversa che poi aggiunge: “non mi piace creare alibi alla squadra. Contro la Juventus abbiamo dimostrato di poter dire la nostra, mi auguro che la stessa cattiveria agonistica venga messa in tutte le partite. Contro l’Inter sarà una partita che si prepara da sé, basta pensare al gran numero di tifosi sugli spalti“. Un messaggio chiaro alla squadra, che non deve mollare nonostante i cerotti da applicare alle ferite e le numerose assenze che limitano il numero di frecce nell’arco del tecnico. L’attacco, ad esempio, viste le scelte effettuate nella deposizione della lista, sarà orfano di Siligardi. Con lui anche Ciciretti e Biabiany, alle prese con fastidi che li hanno relegati ad un lavoro personalizzato, probabilmente non saranno della partita.

Diverso problemi anche a centrocampo. Oltre ai lungodegenti Munari, Scozzarella e Dezi, si è aggiunto all’infermeria anche Grassi. L’ex Spal non si è nemmeno allenato, solo cure mediche per lui. In campo contro l’Inter si dovrebbero vedere ancora Stulac (di rientro dalla Nazionale), Rigoni e uno fra Barillà e Deiola. La difesa al momento sembra essere il reparto nelle migliori condizioni, anche se Federico Dimarco dopo la bella prova con l’Under 21 ha dovuto svolgere un lavoro a parte. A sinistra, dunque, nell’undici iniziale di D’Aversa dovrebbe esserci ancora Gobbi. Confermati invece Iacoponi, Bruno Alves e Gagliolo. Nel frattempo la società ha comunicato di aver rescisso il contratto con Valerio Di Cesare.

© riproduzione riservata

Ca' Bianca