Il Parma spreca e il Fano vince dagli undici metri; ennesima sconfitta interna

Il Parma spreca e il Fano vince dagli undici metri; ennesima sconfitta interna

Il Fano passa al Tardini grazie al rigore segnato nel primo tempo; i crociati sprecano tutte le occasioni per raggiungere il pareggio

Il Fano espugna il Tardini per 0-1. Il rigore trasformato da Fioretti al 30′ del primo tempo decide il match. Le occasioni per pareggiare non sono certo mancate al Parma Calcio. Con maggiore cinismo e cattiveria sotto porta forse sarebbe arrivata anche la vittoria. Così non è stato. I crociati sprecano e sbattono più volte contro il portiere avversario. Ora la strada è sempre più in salita, visto che il Padova vince a Modena e sorpassa i ducali. 

Il Parma spreca e il Fano vince dagli undici metri; ennesima sconfitta interna

Il film del match

La doppia coreografia per i 40 anni dei Boys Parma accoglie gli 11 crociati in campo. Sorpresa nella formazione iniziale di D’Aversa. Fuori sia Di Cesare che Calaiò. La prima limpida occasione arriva al 22′ con Baraye che calcia fuori di poco dopo un contropiede. Sempre il senegalese sfiora il vantaggio due minuti più tardi dopo un gran dribbling. Il pallone finisce di nuovo a lato. Al 30′ Nunzella stende Filippini e l’arbitro assegna il rigore. Dal dischetto trasforma Fioretti per lo 0-1 degli ospiti. Al 34′ Lucarelli tenta l’eurogol al volo ma la sfera di gioco sfiora la traversa e termina alta. Al 45′ Nocciolini spreca una grande occasione. Dopo la sponda di Scavone da corner, il numero 9 crociato calcia alto da un metro dalla porta. Termina 0-1 la prima frazione di gioco. 

A inizio secondo tempo entra Calaiò per Nunzella. Al 60′ Nocciolini tenta il tiro ad effetto ma la conclusione non è precisa. Il Fano riesce in qualche modo a difendersi anche se le occasioni per il pareggio del Parma non sono mancate. Anche Calaiò spreca in un paio di occasioni davanti al portiere avversario. Prima al 75′ e poi al 90′. La partita finisce così 0-1 per gli ospiti. Dalle occasioni create i crociati hanno sicuramente meritato il pareggio. Ma è mancato il gol in più occasioni. E una squadra che ha l’obiettivo di andare in Serie B deve avere le capacità di finalizzare almeno la metà delle occasioni create. 

Foto copertina: Parma Calcio 1913

© riproduzione riservata

La festa del papà? Al Tardini tra Museo e Store del Parma

Privacy Policy