Pizzarotti: “Cultura e sport, un anno di successi; ristrutturiamo il Tardini”

Federico Pizzarotti racconta a Tuttosport la promozione del Parma in Serie A: “Il 2018 è un anno fantastico per la città”

PARMA | In un’intervista rilasciata a Tuttosport il sindaco di Parma Federico Pizzarotti ha parlato dei temi caldi della città, ma sopratutto ha evidenziato la grande impresa compiuta dal Parma Calcio, con tre promozioni consecutive che lo hanno riportato alla massima Serie calcistica. “Un fiore all’occhiello, ora pensiamo a consolidarci”, ha affermato il primo cittadino soffermandosi anche sulla necessità di un restauro dello storico Stadio Tardini. 

È un anno importante per Parma: lo ha ribadito anche Federico Pizzarotti in un’intervista rilasciata al quotidiano sportivo Tuttosport, dove il Sindaco di Parma ha sottolineato i grandi traguardi raggiunti da Parma in questo 2018. Nei mesi scorsi, infatti, è arrivata la notizia da Ministero dei Beni Culturali che Parma sarà Capitale della Cultura 2020: un turbinio di emozioni che ha travolto la città, già partita con i progetti e i programmi per celebrare degnamente questo evento. Emozioni che si sono ritrovate anche lo scorso venerdì, in occasione della storica promozione del Parma in Serie A: “Non voglio assumermi meriti – ha detto il Sindaco – sono della società, della dirigenza e dei calciatori. Così tante promozioni sono un fiore all’occhiello, sia la proprietà cinese che quella italiana fanno ben sperare, bisogna essere orgogliosi del risultato che hanno appena ottenuto. Ora però bisogna consolidarsi“.

Tra i temi trattati nell’intervista c’è anche lo Stadio Tardini, un impianto che lo stesso Pizzarotti definisce “da ammodernare” perché non più adeguato a standard così esigenti. Diverse le soluzioni che l’Amministrazione sta valutando e su cui presto potrebbe fare un bando. “L’idea – svela il Sindaco – è che diventi un luogo da vivere tutti i giorni gestito dalla società crociata“. Non è un grande appassionato di calcio Federico Pizzarotti, ma tuttavia non nega l’emozione dei dieci minuti finali della gara contro lo Spezia: “Un risultato eccezionale – commenta – che ha fatto parlare della nostra squadra in giro per il mondo. Ho pensato che questo è un anno perfetto per Parma: la promozione e il titolo di Capitale della Cultura“. Non mancano le congratulazioni alla squadra e l’abbraccio, seppur dalle pagine di un giornale, al capitano Alessandro Lucarelliche sarebbe potuto andare via, ma ha legato il suo nome alla società e alla città“. Infine l’augurio che la nuova proprietà cinese confermi le aspettative e mantenga alto il nome del Parma; da parte dell’Amministrazione c’è l’intenzione di prendere a modello il calcio inglese e creare pacchetti che comprendano sia la cultura che lo sport: “Musei più stadio è la formula ideale“, conclude Pizzarotti. 

© riproduzione riservata