Un mese senza fermarsi: multa da 6mila euro al camionista “stakanovista”

Controlli effettuati dalla Polizia Locale dell’Unione Pedemontana: fermati tre camionisti che facevano viaggiare il pomodoro illegalmente nel parmense

PROVINCIA DI PARMA | Tre camionisti poco virtuosi si sono fatti cogliere in flagrante mentre trasportavano pomodori all’interno della nostra provincia. Si tratta di un giovane autista residente in Romania, che viaggiava seduto al volante da 28 giorni consecutivi senza rispettare i tempi di guida e di riposo; un 33enne residente a Reggio Emilia a cui è stata ritirata la patente per aver perso i dischi del cronotachigrafo; infine, un camionista 50enne di Pavia che ha superato di tre tonnellate il peso di trasporto consentito.

L’ottimo lavoro svolto dagli agenti del Nucleo Trasporti della Polizia Locale dell’Unione Pedemontana Parmense, ha permesso di bloccare l’iniziativa di tre autisti che stavano infrangendo le regole sul territorio parmense. Si tratta in tutti e tre i casi, di camionisti alla guida di mezzi pesanti che trasportavano pomodori. L’episodio più grave è quello che ha coinvolto un giovane autista di 28 anni residente in Romania. Dall’esame del tachigrafo è risultato che il trasportatore fosse alla guida da 28 giorni consecutivi senza rispettare i tempi di guida e di riposo, sia quotidiani, sia settimanali. Per lui sono scattate immediatamente 17 sanzioni, per un valore complessivo di 6.204 euro, e gli sono stati revocati 15 punti della patente. Per la ditta piacentina per cui stava lavorando, invece, sono arrivati 327 euro di multa e il fermo del mezzo.

Il premio del camionista più spregiudicato, però, va sicuramente al 33enne residente a Reggio Emilia fermato dalla Polizia Pedemontana lungo la Statale della Cisa a Collecchio. L’uomo ha candidamente dichiarato di aver perso i dischi del suo cronotachigrafo analogico. Dai controlli è stato riscontrato che tra il disco del 27 luglio e l’ultimo disponibile, datato primo agosto, mancavano all’appello ben 1.794 chilometri, che gli sono costati il ritiro della patente, con decurtazione di 10 punti, e 849 euro di multa. Il terzo controllo effettuato dagli agenti dell’Unione su via Traversetolo, in località Piazza, ha fatto emergere un contenuto sovrabbondante nel mezzo di un 50enne di Pavia. Il camion, una volta condotto alla pesa, seganva tre tonnellate di troppo. Per lui e la ditta sono così scattate due sanzioni da 85 euro ciascuna. Al camionista sono stati inoltre tolti due punti dalla patente.

© riproduzione riservata