Al via la prima edizione del premio Polo's Got Talent, organizzato dal Polo Agroindustriale Galilei di San Secondo e aperto a tutte le scuole superiori della Provincia

Al Galilei di San Secondo si premia la musica: al via il talent per le scuole della Provincia

Ca' Bianca
The following two tabs change content below.

Un premio musicale aperto a tutte le scuole del Parmense e pensato nel progetto di scuola-lavoro; Grenti: “Alto valore formativo”

SAN SECONDO | Al via la prima edizione del premio Polo’s Got Talent, organizzato dal Polo Agroindustriale Galilei di San Secondo e aperto a tutte le scuole superiori della Provincia. Il premio è aperto a singoli, band, gruppi, cori e strumentisti, che potranno inviare i loro brani entro il 15 febbraio 2018. Il vincitore potrà incidere un proprio singolo nel Sonic Temple di Parma, uno studio di registrazione all’avanguardia. La fase finale del premio sarà un evento musicale che si svolgerà all’l’ITIS Galilei di San Secondo nel mese di aprile 2018.

Il bando è situato all’interno di progetto di alternanza scuolalavoro che prevede un percorso di impresa musicale nel quale sono coinvolti gli studenti e le studentesse dell’intero Polo“, ha spiegato la dirigente scolastica Sicuri. Alcuni ragazzi lavoreranno all’organizzazione e alla realizzazione dell’evento musicale; mentre altri sperimenteranno le tecniche di registrazione su DAW (Digital Audio Workstation), con la collaborazione di fonici professionisti e degli studi di registrazione Bunker e Sonic Temple.

Collaborazioni importanti

Il percorso prevede anche l’intervento a scuola di musicisti del calibro di Emiliano Vernizzi, membro della band di Luciano Ligabue, e di Alessandro Sgobbio, jazzista e compositore di fama internazionale. “Si tratta di un’iniziativa lodevole, che ben volentieri sosteniamo come Provincia“, ha dichiarato la Delegata provinciale alla Scuola Grenti. “Con la musica ci si diverte e ci si forma, per i ragazzi è un’opportunità per dimostrare il proprio talento, per farsi conoscere e anche per avere contatti professionalizzanti col mondo del lavoro. Inoltre l’impegno nella competizione spinge a mostrare il meglio di se stessi e credo possa avere anche una valenza didattica“.

© riproduzione riservata

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com
Privacy Policy