Dal 22 settembre sarà in funzione la nuova risonanza magnetica all'Ospedale di Vaio che consentirà esami a qualità più alta e un maggior comfort

Ospedale di Vaio: speso un milione di euro per la nuova risonanza

Ca' Bianca

Dal 22 settembre sarà in funzione la nuova risonanza magnetica all’Ospedale di Vaio; la direttrice dell’Ausl: “Investimento tecnologico più importante del 2017

FIDENZA | Dal 22 settembre entrerà in funzione, presso l’Ospedale di Vaio, la nuova risonanza magnetica nucleare “Ingenia“, che consentirà di eseguire esami a più elevata qualità e un maggior confort per i pazienti; oltre un milione di euro l’investimento fatto dall’Azienda Usl.

Si tratta di un sistema innovativo – spiega Massimo Pedrazzini, direttore dell’Unità Operativa di Radiodiagnostica dell’Ospedale di Vaio – è la prima risonanza magnetica clinica da 1,5 tesla adatta ad ogni esigenza di diagnostica avanzata, sia in campo neurologico che per applicazioni body, angiografiche, cardiache oltre che per studi ortopedici ad altissima risoluzione. Con la nuova risonanza – conclude il Direttore migliora sensibilmente anche il comfort per il paziente: la misura del tunnel e le dimensioni ridotte del magnete permettono a chi si sottopone all’esame un’eccellente visibilità verso l’esterno del macchinario, eliminando, o almeno riducendo, eventuali problemi di claustrofobia“.

Con oltre 1 milione di euro di spesa, è l’investimento tecnologico più importante del 2017 – afferma Elena Saccenti, direttore generale dell’Ausl di Parma – insieme alla nuova TAC, destinata anch’essa all’Ospedale di Vaio entro fine anno. L’acquisto è interamente a carico del bilancio aziendale e conferma come l’innovazione tecnologica, indispensabile per la crescita dei servizi e per assicurare diagnosi e cure sempre più qualificate, sia una priorità dell’Azienda“.

Sospensione esami di risonanza dal 17 luglio al 21 settembre; previste collaborazioni con Parma e Borgotaro

Per consentire di smontare la vecchia attrezzatura e installare il nuovo macchinario, a Vaio, gli esami di risonanza magnetica saranno sospesi dal 17 luglio al 21 settembre. Al fine di limitare il disagio dei cittadini, comprese le persone ricoverate all’Ospedale di Vaio, l’Azienda Usl ha attivato collaborazioni con l’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma e un centro privato accreditato di Fidenza che, insieme all’Ospedale di Borgotaro, in questo periodo, garantiranno le prestazioni. Infine, per i ricoverati a Vaio, che dovranno sottoporsi a risonanza magnetica, il trasporto nelle strutture indicate avverrà in ambulanza e sarà assicurato dall’Azienda Usl.

© riproduzione riservata

A Fidenza “nessun dorma”; la grande lirica arriva in piazza

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com
Privacy Policy