San Secondo, in Rocca dei Rossi la prima monografia dedicata a Vincenzo Tamagni

San Secondo, in Rocca dei Rossi la prima monografia dedicata a Vincenzo Tamagni

Ca' Bianca

Una figura di spicco nel panorama artistico cinquecentesco; Vincenzo Tamagni da Gimignano parte dell’illustre bottega di Raffaello

San Secondo, in Rocca dei Rossi la prima monografia dedicata a Vincenzo Tamagni

SAN SECONDO PARMENSE | Grazie all’accurato lavoro di Rossana Castrovinci, storica, è stata presentata la prima monografia su Vincenzo Tamagni da San Gimignano, artista cinquecentesco e allievo di Raffaello. Tamagni è autore degli Affreschi della celebre Sala dell’Asino d’Oro, situata dentro la Rocca dei Rossi di San Secondo. Con il volume presentato dall’autrice, si aggiunge un tassello in più al valore artistico della Rocca: il lavoro della Castrovinci, infatti, costituisce la prova concreta che l’opera nella Sala dell’Asino d’Oro è da attribuirsi al Maestro Tamagni.

In base alle ricostruzioni che ho fatto, mi sento di dire che queste di San Secondo sono le ultime opere di Tamagni, prima della sua morte” – ha raccontato la Castrovinci – perché il tratto usato per le figure e il tipo di tecnica scelta è identico a quello ritrovato in altre opere dell’artista nell’ultimo periodo della sua vita. Tamagni fa parte di quei nomi considerati minori, invece, studiando la sua vita e il suo percorso lavorativo, si capisce come in realtà sia stata una figura di spicco per l’arte del ‘500“.

La Sala dell’Asino d’Oro: le vicende di Lucio Asino

La famosa Sala, il cui nome deriva dai racconti delle Metamorfosi di Apuleio, vanta una serie di affreschi tratti dalla vita di Lucio Asino, le uniche del genere che siano state ritrovate. Le vicissitudini di Lucio trasformato in asino, sono raccontate nelle pareti della Sala attraverso 17 immagini dai rimandi erotici e comici, nel quale si apprende il duro percorso del protagonista, che tra mille prove e difficoltà, riesce a tornare uomo. Un tempo, la stanza era la Camera nuziale di Pier Maria III e Camilla Gonzaga, che si pensa, abbiano commissionato un’opera più sobria e con contenuti più leggeri per quella che sarebbe divenuta la loro camera da letto. La monografia su Vincenzo Tamagni sarà disponibile presso la Biblioteca di Via Cavallotti a San Secondo Parmense, grazie alla donazione fatta da  Rossana Castrovinci al Comune. 

© riproduzione riservata

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com
Privacy Policy