Salso, allagamenti in viale Porro per il maltempo: “Manca la manutenzione”

Le piogge di inizio settimana hanno provocato disagi ed allagamenti anche a Salso; Fratelli d’Italia: “Manca la manutenzione e una seria programmazione territoriale”

SALSOMAGGIORE | Il maltempo dei giorni scorsi ha provocato alcuni allagamenti nella zona di viale Porro a Salsomaggiore, provocando disagi a negozianti e residenti. La minoranza consigliare di Fratelli d’Italia lamenta la scarsa manutenzione e la mancata efficienza dei lavori eseguiti nell’ottobre 2017. 

Allagamenti in viale PorroSalsomaggiore, in seguito alle forti piogge che ad inizio settimana hanno colpito tutta la Provincia mettendo in ginocchio sopratutto l’Appennino. Nel 2017, seguendo il percorso ricordato da Gaetana Russo di Fratelli d’Italia, l’Amministrazione salsese aveva sistemato e messo in sicurezza viale Porro per una spesa complessiva di 24.600 euro: “A memoria – prosegue la Russo – seguivano il rifacimento della strada, di marciapiedi, caditoie e in alcuni punti la sostituzione degli scoli ridimensionati con applicazione di griglie, in modo da superare il problema foglie“.

Lavori che, secondo l’esponente di Fratelli d’Italia, sono stati inefficaci visto l’allagamento che ha coinvolto Viale Porro dopo le prime piogge “vuoi perché il ridimensionamento è stato modesto, vuoi perché le piante “hanno più foglie dell’anno prima”, vuoi perché ha piovuto il triplo? Quanto poi alla pulitura delle canalette, solo un paio di mesi fa, vien da sé, che se l’opera è inefficace, a cascata lo saranno anch’esse. Orbene, non si pretende che il Sindaco giri a ramazzare foglie ogni qualvolta c’è vento e pioggia, sgombrando bocchette delle fognature come in Mary Poppins sui tetti, canticchiando “Can caminì, Spazzacamin”. Ma se non sei efficace nella manutenzione – prosegue la Russo – di cui peraltro ti sei vantato, ed è legge di natura che le foglie cadano dagli alberi, il problema di allagare immobili, con esborso per le casse comunali per il ristoro dei danni, prima o poi si porrà. E il maquillage elettorale, peraltro oneroso, poco nasconde. In altre parole, se i lavori non sono accompagnati da una seria programmazione territoriale, efficacia delle risorse a disposizione e capacità risolutiva da parte di chi incarichi, hanno, evidentemente, breve vita“. 

© riproduzione riservata

The following two tabs change content below.