San Secondo, via i cani da sette aree verdi: “È un problema igienico”

Divieto di accesso ai cani in sette parchi del Comune di San Secondo per garantire ai bambini sicurezza nel movimento e in termini di igiene

SAN SECONDO PARMENSE | L’Amministrazione Comunale di San Secondo ha previsto l’interdizione dei cani dai sette parchi pubblici del territorio comunale, con l’obiettivo di garantire una maggiore sicurezza e vivibilità delle aree verdi, sia in termini di libertà di movimento sia in termini di igiene. 

Le aree verdi del Comune di San Secondo non saranno più accessibili ai cani: l’iniziativa dell’Amministrazione si pone l’obiettivo di tutelare i bambini e le famiglie che si recano quotidianamente nei sette parchi del territorio. La frequentazione contemporanea dei bambini e dei cani, infatti, ha portato ad episodi sgradevoli come quelli dei bambini che, giocando a palla o muovendo i primi passi sull’erba, sono caduti su deiezioni dei cani. L’attuale normativa permette di individuare alcune aree destinate al gioco per i bambini dove limitare l’accesso ai cani. “Nel nostro Comune – dichiara l’assessore Ketty Pellegrini – è presenta da molti anni il divieto nel Giardino della Rocce e non viene rispettato. Non si tratta solo di raccogliere le deiezioni: anche se ciò avviene l’igiene perfetta non è garantita e vengono lasciati residui, ad esempio di urine, di deiezioni liquide o reflussi gastrici“. 

Per ragioni di sicurezza, in termini di movimento e di igiene, è stato dunque limitato l’accesso ai cani nelle aree verdi di Piazza Mazzini di fronte alla Rocca, Piazza Bernini, Parco di Via Lazio, Parco di Via Milano, Parco di Via Piemonte, Parco di Via Bruno LonghiPiazza Martiri della Libertà. In questi giorni è partita l’installazione della segnaletica verticale e, a partire dal 21 maggio, sono previste sanzioni pecuniarie per coloro che verranno colti in infrazione. L’accesso con i cani è consentito a tutte le aree verdi non contrassegnate dai cartelli e allo sgambatoio di Via Matteotti, un’area appositamente recintata dove i cani possono accedere liberamente anche senza l’utilizzo del guinzaglio. 

© riproduzione riservata

Ca' Bianca