Nel mese dedicato al contrasto della violenza di genere, il Coordinamento Provinciale di FDI-AN di Parma caldeggia il doveroso impegno da parte delle istituzioni

Violenza sulle donne: “Abbiamo un disperato bisogno della Politica”

Ca' Bianca
The following two tabs change content below.

Nel mese del contrasto alla violenza di genere anche la Politica in prima linea; Fratelli d’Italia: “Una battaglia di civiltà, importante per tutte le donne”

PARMA | Nel mese dedicato al contrasto della violenza di genere, il Coordinamento Provinciale di FDI-AN di Parma caldeggia il doveroso impegno da parte delle istituzioni. L’invito è rivolto a Prefettura, Forze dell’ordine e in particolare Comune di Parma, viste le cronache degli ultimi mesi. La sensibilizzazione è volta anche alla conoscenza dei due bandi che la Regione Emilia Romagna ha emesso nel mese di ottobre, il primo che finanzia con €423.530 il potenziamento della rete dei Centri antiviolenza e delle Case rifugio in Emilia-Romagna; il secondo riguardante la concessione per i Comuni, in forma singola o associata, di contributi a sostegno di progetti finalizzati all’autonomia abitativa per le donne vittime di violenza, con erogazione di €640.000.

Nello spirito del sostegno alle donne che vivono relazioni violente, di predisposizione di politiche efficaci di contrasto e prevenzione della violenza maschile, quanto di reinserimento delle stesse in un contesto socio-lavorativo, non si può che auspicare che l’amministrazione Pizzarotti abbia fatto proprio l’indirizzo della Regione, facendosi capofila nei Comuni della Provincia di quella che è una battaglia di civiltà importante per tutte le donne“, hanno dichiarato Simona FerrariElisa GuareschiYlenia RossiGaetana Russo di Fratelli d’Italia. 

Limitarsi ad invocare un sistema di governance territoriale efficace in tema di violenza, senza “creare un’alternativa” a chi vorrebbe ma si sente nell’incapacità di denunciare atti di violenza, sia uno svilimento anzichè un sostegno alla dignità di donne, che sono specchio del fallimento della nostra società, “vittime di quella mentalità retrograda e bestiale che non solo alberga ancora nella nostra imperfetta collettività, ma che anzi è in preoccupante crescita“, continuano.  

Compito delle istituzioni e della politica è essere seri, operativi e non inerti su certi temi, anche alla luce di un periodo di difficoltà economica per tutti gli enti locali dove una rete di aiuti concreti in sinergia con la Regione è strumento prezioso. Fratelli d’Italia comunica anche di continuare l’attività di allestimento banchetti informativi e raccolta di firme per l’iniziativa promossa dal Dipartimento Tutela Vittime di Reato che vuole proporre la modifica della normativa che regolamenta i permessi premio, affinchè le vittime sappiano quando i loro aguzzini escono dal carcere.

© riproduzione riservata

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com
Privacy Policy