Oltre 2700 firme per la petizione “Parma sedotta e abbandonata”: al via la nuova iniziativa “Io non l’abbandono. E tu?”

Un centro storico sempre più deserto, ostile a residenti e ad attività commerciali. E’ per questo motivo che è nato il Comitato Cittadino “Parma in Centro”, che ha organizzato una petizione ed una manifestazione dal nome di “Parma sedotta e abbandonata” proprio con lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sulle decisioni dell’amministrazione che stanno portando alla desertificazione del centro.

La petizione ha raccolto 2700 firme e, tra il resto, richiede delle modifiche al piano urbano della mobilità sostenibile – con lo scopo di rendere il centro storico un luogo maggiormente accessibile -, un aumento della sicurezza, tariffe di parcheggio agevolate e l’avvio da parte dell’amministrazione di sperimentazioni politiche sulle attività commerciali già operanti – ad esempio nel campo della tassazione locale -. Per farsi sentire ancora una volta dall’amministrazione cittadina, il Comitato “Parma in Centro” ha realizzato una nuova iniziativa: “Io non l’abbandono. E tu?”, una vetrofania che negozianti e proprietari di attività commerciali hanno deciso di esporre nei propri negozi.

Hanno partecipato alla presentazione dell’iniziativa anche Francesca Zanetti, vicepresidente del Comitato Parma in Centro, l’ex assessore Giampaolo Lavagetto, la portavoce del Comitato Cristina Menozzi e la rappresentante dei commercianti Rosetta Montacchini. “Sono preoccupata perché l’amministrazione non ci ascolta, ma sono contenta che grazie al Comitato Parma in Centro commercianti e residenti sono tutti uniti sulle
richieste, e questo mi fa rimanere ottimista sul fatto che questa unione porti l’amministrazione a prendere atto che le cose vanno cambiate”
commenta Montacchini.

© riproduzione riservata