La giornata del 1° maggio ha visto il Castello Pallavicino di Varano de’ Melegari trasformarsi nel cuore pulsante delle tradizioni enogastronomiche parmensi grazie al celebre appuntamento annuale Anùlen & Vén. L’evento ha offerto un palcoscenico d’eccezione per un salotto enogastronomico che ha esplorato l’interazione tra i piatti iconici del territorio e i vini dei Colli di Parma. La Strada del Prosciutto e dei Vini dei Colli di Parma ha preso parte a questa celebrazione, giocando un ruolo chiave nella promozione e valorizzazione delle produzioni locali e confermando il proprio impegno a favore dell’identità territoriale.

Mauro Lamoretti, Presidente della Strada, ha aperto la degustazione sottolineando il nuovo corso comunicativo dell’itinerario, che mira a dar voce all’intero patrimonio naturalistico, culturale e gastronomico della Food Valley. Questo approccio si propone di trasformare le produzioni di qualità locali in veri e propri ambasciatori di un territorio da esplorare nella sua identità unica, come testimonia la campagna “Nella terra del gusto, l’esperienza si fa Strada”.

Grande protagonista il tradizionale anolino, nelle versioni al formaggio e di carne, abbinato all’immancabile Malvasia frizzante dei Colli di Parma e al vivace Lambrusco Maestri, raccontato nella sua ricchezza storica e tradizionale da Mario Marini, presente in qualità di Brand Ambassador di Alma. Importante la riflessione di Marini legata al concetto di “esperienza” – elemento portante della nuova campagna di comunicazione della Strada del Prosciutto – da intendersi come strumento per vivere il territorio, esplorarne l’identità e sperimentarne i valori e le tradizioni che lo rendono unico.

Il seducente dialogo di sapori autentici del territorio è proseguito con l’iconico Parmigiano Reggiano presentato sott’olio, sia al naturale che al tartufo uncinato di Fragno, valorizzati ancora una volta dalla regina dei vini parmensi, la Malvasia, questa volta ferma e più strutturata e un robusto Rosso dei Colli di Parma.

Michele Berini, segretario del Consorzio Parmigiano-Reggiano sez. di Parma e Giuseppe Maghenzani, delegato al costituendo Consorzio Tartufo Uncinato di Fragno hanno approfondito l’importanza storica e culturale di due prodotti fortemente rappresentativi e profondamente legati alla tradizione culinaria parmense. La degustazione si è conclusa con la torta al croccante, abbinata al Passito di Malvasia, un finale dolce che ha celebrato ancora una volta la ricchezza enogastronomica locale. 

Ad Anna Maria Compiani, delegato Parma AIS EMILIA, il compito di condurre la degustazione dei vini proposti, evidenziando l’arte dell’abbinamento vinicolo che ha saputo esaltare i piatti serviti. L’iniziativa, sapientemente supportata dal Comune di Varano dè Melegari, rappresentato dal Sindaco Giuseppe Restiani e dal Consigliere Giovanni Ferrari, ha dimostrato come la collaborazione tra istituzioni e rappresentanti del tessuto produttivo locale sia fondamentale per lo sviluppo turistico e culturale del territorio.

Anùlen & Vén si è confermato una tappa importante nella promozione delle tradizioni e dei sapori della Food Valley, dove la Strada del Prosciutto e dei Vini dei Colli di Parma si è dimostrata guida d’eccellenza di una narrazione, volta alla scoperta e alla valorizzazione del patrimonio naturalistico, culturale ed enogastronomico dei Colli di Parma.