Roberto Inglese sotto i ferri: il Parma non lo avrà fino alla prossima stagione

Affrontare la prima in classifica del campionato di Serie A senza punte centrali. A meno che non ci sia un clamoroso recupero entro giovedì, i crociati scenderanno in campo contro l’Inter con diversi problemi in avanti. Fuori Cornelius per lesione muscolare di primo grado, fuori Zirkzee e Pellè si è allenato col gruppo solo ieri dopo essersi fermato appena arrivato dal mercato invernale. Chi resta? Roberto Inglese, lontano dal campo da troppo tempo a causa di problemi fisici e soprattutto personali, dopo la perdita del padre.

Giovedì al Tardini però arriva la capolista. Una corazzata che ha saputo prendere le misure a tutte le altre squadre, Milan compreso e senza coppe da disputare ha in mente solo lo Scudetto. L’amico di D’Aversa Antonio Conte non farà sconti. Dal ritorno in Serie A dei Ducali i nerazzurri hanno sbancato il Tardini per due anni di fila (0-1 nel 2018 e 1-2 lo scorso giugno). I crociati potranno contare sui diversi esterni a disposizione. Uno di questi è l’ex Karamoh, già a segno contro la sua ex squadra lo scorso anno al Meazza.

Altrimenti spazio al duo rumeno Man-Milaila, con il secondo da schierare sempre visto che è il giocatore più in palla degli emiliani. C’è sempre l’opzione di scorta che vede lo spostamento di Kucka sulla linea degli attaccanti. Ci sono ancora due giorni per sperare che qualche centravanti possa stringere i denti e scendere in campo contro l’Inter.

© riproduzione riservata