Successo per l’Alberti e Santi che, nella gara valida per la prima giornata di ritorno del campionato di serie B femminile, ha la meglio sulla Fulgor Fidenza per 84 a 80 dopo un tempo supplementare. Una vittoria importante perché colta in piena emergenza dalle ragazze di coach D’Albero; oltre all’assenza di Acevedo, la squadra del presidente Delnevo ha affrontato la Fulgor Fidenza senza Catellani e con Bozzi e Palacios recuperate solo per la partita ma assenti durante la settimana per problemi fisici.

Una rotazione limitata a soli otto elementi ma che ha visto contributi importanti da tutte le ragazze scese in campo in questo derby. Cinque sono state le giocatrici dell’ Alberti e Santi che sono andate in doppia cifra ma gli 80 punti concessi a Fidenza, che mediamente ne segna meno di 50, hanno pesato davvero tanto nell’economia della gara e hanno costretto l’ Alberti e Santi a rincorrere le borghigiane per tutto la prima parte della gara.

Una scatenata Ghezzi ha subito messo in chiaro gli intenti di Fidenza e con un parziale di 10 a 0 a favore delle ospiti ha messo in apprensione il Pala Raschi gremito come ogni partita. L’Alberti e Santi con Palacios e Giacopazzi riusciva a rientrare sino al 20 a 22 di fine primo periodo. Nel secondo parziale è ancora Fidenza, questa volta con Giacchetti e Podestà, a segnare un break in apertura del secondo quarto mentre nella file dell’ Alberti e Santi oltre alla solita Palacios iniziava a carburare anche Bozzi. 

Al termine dei primi due quarti il tabellone del Pala Raschi segnava 36 punti a testa. Il terzo quarto vede l’Alberti e Santi gestire i ritmi e con pazienza si portava in vantaggio anche in doppia cifra; al termine della terza frazione erano 60 i punti per le ragazze di coach D’Albero mentre per la Fulgor il punteggio si fermava a 49. Nell’ultimo quarto ad ogni tentativo di rimonta fidentina rispondeva l’ Alberti e Santi che toccava il massimo vantaggio al 33’ sul 66 a 53.

Complice un rilassamento eccessivo ma grazie ad una mai doma Fulgor il vantaggio dell’Alberti e Santi si riduceva possesso dopo possesso. Al 38’ Giacchetti impattava sul 71 pari. Il tabellone del Pala Raschi non si muoveva più sino a 13” dalla fine quando Fidenza con Zambelli si portava sul +2. L’ultima azione offensiva dell’Alberti e Santi trovava però il canestro del pareggio con Kozhobashiovska che a 2” mandava le due formazioni ai supplementari.

Nell’over time, complice anche l’uscita per falli di diverse giocatrici, la gara diventava davvero difficile per entrambe le squadre che dovevano affidarsi a quintetti spesso senza ruoli definiti e ad avere la meglio alla fine di 45’ davvero al cardiopalma era l’Alberti e Santi che poteva festeggiare la seconda vittoria consecutiva.