L'assessore Raffaele Donini:

Dopo la zona di Bologna, Imola e parte della Romagna, anche Reggio Emilia e Modena sembrano andare verso la zona “arancione scuro”. Le misure potrebbero essere decise già domani, 2 marzo, dalla Giunta Regionale: lo ha anticipato l’assessore alla sanità Raffaele Donini intervenuto questa mattina in una conferenza stampa al Sant’Orsola di Bologna. Potrebbero, dunque, rimanere arancioni, solo le province di Parma, Piacenza e Forlì. Nel frattempo il sindaco di Bologna – Virginio Merola – ha chiesto alla Regione di alzare il livello delle restrizioni sul capoluogo, creando una zona rossa.

Faremo ogni passo necessario a mettere in campo ulteriori azioni di contenimento di questa incursione pandemica“, ha dichiarato Raffaele Donini, assessore alle politiche per la salute dell’Emilia-Romagna. L’appello è alla responsabilità dei cittadini: “Chiediamo il massimo senso di responsabilità. Questo virus si prende in modo ormai acclarato, non ci può essere rischio zero ma sicuramente il rischio aumenta anche in ragione delle modificazioni genetiche del virus e se i comportamenti sono disattenti“.

© riproduzione riservata