autoaddestramento e attività con finalità terroristica, anche internazionale

L’uomo al centro di mesi di indagini di Digos e Polizia Postale; a giugno una prima perquisizione

Mesi di indagini di Digos e Polizia Postale hanno portato all’arresto di un tunisino a Busseto. L’uomo, fermato dalla Polizia, avrebbe avuto contatti va social con ambienti dell’Isis. La Procura di Bologna lo accusa di autoaddestramento e attività con finalità terroristica, anche internazionale. Tra i file scaricati su pc e telefono anche indicazioni su come costruire esplosivi o armi, lezioni e manuali con tecniche di combattimento e fuga. Poi immagini e video di attentati, esecuzioni di ‘infedeli’, predicatori che incitano alla jihad.

© riproduzione riservata