Lo strumento salvavita è stato donato dai cittadini e dalle aziende di Frescarolo e rientra nel progetto “Busseto CardioProtetta”

È stato inaugurato ieri mattina il nuovo defibrillatore donato dai cittadini e dalle aziende di Frescarolo. Lo strumento è stato posizionato in Strada Del Lino e messo a disposizione della comunità della frazione. All’inaugurazione – a cui hanno partecipato il sindaco Giancarlo Contini, l’assessore Elisa Guareschi, l’assessore Marzia Marchesi e gli agenti della Polizia Locale – è seguita dalla benedizione del dispositivo da parte di Monsignor Albino Buzzetti. L’installazione del defibrillatore si colloca all’interno del progetto Busseto Cardio Protetta, promosso dall’Amministrazione e dalla Pubblica Assistenza Croce Bianca di Busseto.

Il progetto Busseto Cardioprotetta – afferma l’assessore Elisa Guareschiè un progetto ambizioso al quale teniamo particolarmente; in un paio di settimane attiveremo due nuovi dispositivi: oltre a quello di Frescarolo, un altro sarà posizionato all’esterno della palestra in uso all’Istituto Comprensivo. Ricordo inoltre che possiamo contare sulla presenza di un defibrillatore ‘mobile’ sull’auto della Polizia Locale disponibile in caso di emergenza. Ringrazio tutti coloro che si sono prodigati per l’acquisto del dispositivo di Frescarolo; l’intenzione dell’Amministrazione è quella nel tempo di garantire la copertura di tutte le frazioni in modo da poter contare sulla presenza di un defibrillatore nelle vicinanze qualora ce ne fosse la necessità. Continueremo inoltre a sensibilizzare i cittadini affinché comprendano sempre di più che è basilare frequentare i corsi per l’utilizzo del defibrillatore. Non dimentichiamo che sapere come intervenire in caso di necessità può salvare una vita. Mi appello pertanto al senso di responsabilità e al grande cuore che i bussetani hanno più volte dimostrato, invitandoli ad iscriversi ai prossimi corsi”.

Il prossimo 25 ottobre verrà inaugurato anche il defibrillatore donato all’Istituto Comprensivo, che sarà posizionato all’esterno della palestra e che quindi – all’occorrenza – potrà essere utilizzato anche dai circoli presenti nei paraggi dell’Istituto. In programma anche l’installazione di un dispositivo a Samboseto.

© riproduzione riservata