busseto polizia locale

Un anno di grande attività, il 2020, per la Polizia Locale di Busseto che, come di consueto, consegna alla Cittadinanza il proprio resoconto delle attività svolte, nonché degli importanti obiettivi raggiunti sul territorio. Nel durissimo anno contraddistinto dalla pandemia di Covid-19, il corpo municipale ha infatti operato su diversi fronti: il rilievo di incidenti stradali (22), la presenza a manifestazioni pubbliche (22),l’esecuzione di ordinanze (15), nonché di permessi rilasciati per persone con invalidità (33), trasporti eccezionali (48) e sequestri di autovetture (25) ma a spiccare è la gestione dell’enorme mole di segnalazioni, ben 1657. Intensificata a tutela della cittadinanza e della sicurezza stradale, poi, l’attività di controllo di persone e mezzi (1915 quelli fermati) e relative sanzioni per il mancato rispetto del codice della strada. Attività, quest’ultima che si è concretizzata in sanzioni riguardanti assicurazioni (27), revisioni (18), ritiri di patenti di guida (4), sanzioni di varia tipologia (289), nonché attraverso posti di controllo predisposti sul territorio (219).

Inoltre sono state acquistate dotazioni specialistiche (2 Dispositivi Police Controller, 2 droni e Strumentazione Mobile per PagoPA), ed è stato effettuato un importante lavoro di aggiornamento professionale del personale (445 ore di formazione). Fondamentale poi il rinnovo del parco auto con l’allestimento e messa in strada del secondo veicolo nuovo del Comune di Busseto, un’Alfa Romeo Giulietta. Nel corso del 2020, infine, tantissime le chiamate giunte alla Polizia Locale di Busseto inerenti segnalazioni varie e/o richieste di informazioni sull’epidemia da Covid-19. Si sono monitorati, infatti, quasi 4.000 contatti, circa il triplo rispetto al 2019. Si tratta di contatti realizzatisi attraverso chiamate telefoniche, messaggistica e, l’importante servizio offerto dal locale Corpo di Polizia, la pagina Facebook ufficiale.

L’epidemia Covid-19 ci ha totalmente assorbito, soprattutto nei primi mesi. Ma non ci siamo mai tirati indietro ed abbiamo offerto il massimo impegno alla cittadinanza; anche a causa  della pandemia ancora in corso abbiamo avuto una incredibile impennata delle segnalazioni e richieste di intervento/informazione; per quanto riguarda il codice della strada ci siamo concentrati sulle sanzioni più gravi” afferma il Comandante della Polizia Locale di Busseto Soragna, Massimiliano Deleo.

Un anno – il 2020 – contrassegnato dall’epidemia, purtroppo ancora in corso, che ha visto la nostra Polizia Locale particolarmente sotto pressione; in cui il Comando si è fatto comunque trovare pronto. I numeri che pubblichiamo meritano un’attenzione particolare: rappresentano un importante risultato, frutto di un lavoro costante spesso reso complicato dall’emanazione convulsa di norme e interpretazioni. Fin dall’inizio della pandemia abbiamo cercato in qualità di amministratori di essere per i nostri cittadini un punto di riferimento fermo: non è stato semplice gestire una situazione emergenziale di questa portata, ma abbiamo e continuiamo a fare de nostro meglio. La collaborazione e il continuo confronto con la Polizia Locale si sono rivelati fondamentali: si è lavorato in sinergia; per questo desidero ringraziare il Comandante Massimiliano Deleo e tutti gli Agenti”, afferma l’assessore alla sicurezza Elisa Guareschi.

© riproduzione riservata