Al Centro di cura di Fontanellato un confronto scientifico tra esperti di tutta Italia sulla neuroriabilitazione in età evolutiva

Il Centro Cardinal Ferrari del Gruppo Santo Stefano Riabilitazione ospita sabato 2 e domenica 3 marzo il quarto corso nazionale della scuola superiore della Società Italiana di Riabilitazione Neurologica (SIRN): il Centro di Fontanellato accoglierà medici da tutta Italia per affrontare i temi della riabilitazione in età evolutiva, prestando particolare attenzione al trauma cranico encefalico, che in età evolutiva è la principale causa di morte, di grave disabilità a lungo termine e di interruzione del processo maturativo del bambino.

Molte delle patologie dell’età evolutiva sono in realtà dovute ad avvenimenti accaduti prima della nascita, durante il parto o nell’immediato post partum, in particolar modo per i prematuri; esistono tuttavia disabilità complesse dovute ad eventi traumatici come i traumi cranici encefalici. Il tema del trattamento riabilitativo per le cerebrolesioni in età evolutiva è il tema della seconda sessione del quarto corso nazionale promosso dalla SIRN, che si terrà il 2 e il 3 marzo al Centro del Gruppo Santo Stefano di Fontanellato, che è dotato di un reparto per le gravi disabilità infantili, e che si pone in prima linea per una cultura avanzata e condivisa su una materia delicata e importante per tutta la comunità.

La coordinatrice della sezione età evolutiva della SIRN Donatella Saviola spiega l’importanza delle loro iniziative: “Il lavoro che portiamo avanti con i corsi di neuroriabilitazione della Sirn ha proprio l’obiettivo di omogenizzare a livello nazionale i protocolli riabilitativi ed i percorsi di cura passando dalla condivisione delle esperienze e dal dibattito medico scientifico”. All’incontro infatti saranno presenti figure di spicco del settore, insieme per un confronto scientifico di alto livello, con lo scopo di individuare percorsi riabilitativi strutturati, come afferma Antonio De Tanti, direttore del Centro Cardinal Ferrari: “Il Gruppo Santo Stefano offre percorsi terapeutici strutturati, gestiti da team specializzati in grado di garantire una presa in carico multidisciplinare. Si va dal trattamento di patologie come l’autismo alla riabilitazione motoria e cognitiva, attraverso progetti innovativi e supportati da tecnologie, attività terapeutiche non tradizionali e setting diversi, anche in acqua, ad esempio“.

Il reparto età evolutiva del Centro Cardinal Ferrari è l’unico reparto di degenza con 12 posti letto che la Regione Emilia-Romagna ha autorizzato per la riabilitazione di pazienti in età evolutiva: l’attuale attività del CCF prevede inoltre la presa in carico multidisciplinare e multiprofessionale di menomazioni severe, come paralisi cerebrali infantili, traumi cranici, disturbi di iperattività, malattie neuromuscolari e patologie di carattere ortopedico. I pazienti pediatrici, che vengono accuditi da figure professionali che dialogano costantemente tra loro, con famiglia e con i servizi socio-educativi, avvengono anche in regime di Day Hospital nel rispetto dei del principio secondo cui nei pazienti più piccoli si deve cercare di evitare l’ospedalizzazione quando non è strettamente necessaria.