Festeggiamenti all’insegna di travestimento e allegria: venerdì 9 febbraio il gran veglione al teatro Magnani; sabato 10, in piazza Garibaldi, la tradizionale sfilata delle maschere

FIDENZA | Il Carnevale è ormai alle porte e Fidenza si prepara a festeggiarlo nel migliore dei modi. Numerosi, infatti, gli eventi che animeranno il Carnevale del Borgo 2018 e che inizieranno venerdì 2 febbraio per finire domenica 25.

Gli appuntamenti sono di varia natura, ma tutti contraddistinti dalle maschere, dal divertimento e dalla capacità tipica del Carnevale di dare realtà all’immaginazione, evocando personaggi e storie in perenne bilico tra passato e presente. A promuoverli una serie di associazioni da sempre protagoniste nella programmazione di eventi: l’Associazione Copernico, La Carovana della Fantasia, l’Associazione Studio Danza Fidenza, l’Associazione Genop, la banda Città di Fidenza, il Cral Bormioli Rocco.

Il particolare filo conduttore dell’edizione 2018 sarà il rapporto tra la tradizione e l’innovazione. Anche per questo giovedì 8 febbraiola Carmen e i suoi toreri” e “Quanda a Buragg s’andava in mascra” ripercorreranno la storia del Carnevale fidentino, quel Carnevale che per l’assessora alla Cultura Maria Pia Bariggiviene da lontano”, precedendo “il consumismo e i social media”. E non si mancherà nemmeno di raccontare di quando Nullo Musini si rammaricava che per “troppa allegria alcuni fidentini fossero finiti in galera”; a parlarne saranno Ambrogio Ponzi, Franco Giordani e Giancarlo Loreni, preceduti dall’esibizione dei ballerini dello Studio Danza Fidenza.

Al teatro Magnani tanti spettacoli e feste da ballo

All’insegna dell’innovazione, invece, gli eventi previsti al teatro Magnani, che ospiterà gli spettacoli “Per Ercole che forza!”, “Becco di rame”, “Dogs, uno spettacolo fatto da cani” e il Veglione di Carnevale. Il Veglione, che è in programma venerdì 9 febbraio alle 21 e 30, rinnoverà l’antica tradizione che considerava il teatro un luogo di aggregazione non solo per via degli spettacoli, ma anche delle feste da ballo che vi venivano organizzate. “Abbiamo scelto di effettuare un salto nel passato – spiega Alberto Casolari membro del Cral Bormioli – e di ricreare le atmosfere beat e hippie a cavallo tra gli anni ‘60 e ‘70. Per una serata sarà dunque possibile trasformare il Magnani in una discoteca d’eccezione, aiutati in questo dalle note dell’Orchestra Campanini. Infine l’incasso della serata sarà devoluto alla fondazione Bambini e Autismo onlus”.

La convivenza tra passato e presente sarà ovviamente anche il tema della sfilata delle maschere che si terrà in piazza Garibaldi sabato 10 febbraio alle 14 e 30. La manifestazione, che prevede anche la premiazione delle maschere più belle, sarà presentata da Nino Secchi e animata dalla Carovana della Fantasia e dalla banda della Città di Fidenza. Completeranno il programma le Feste di Carnevale organizzate dalla Parrocchia di Cabriolo e dall’Oratorio della Parrocchia di San Michele, rispettivamente sabato 10 e domenica 11 febbraio.

© riproduzione riservata