Una vera e propria filiera delle carni di selvaggina provenienti dai nostri territori per rinforzare le relazioni tra cacciatori ed operatori del settore e per creare posti di lavoro, offrendo prodotti salubri e di buona qualità da destinare anche a macellerie locali e alla ristorazione. Questi gli obiettivi dei bandi inseriti nel programma di sviluppo rurale della Regione Emilia-Romagna e promossi dal Gal del Ducato nel quadro della Misura 19 – Sostegno allo sviluppo locale LEADER, azione specifica A.2.3.C1 e A.2.3.C2, Focus area P6A. 

La denominazione dei due bandi, cui sarà possibile accedere a partire da venerdì 13 gennaio, è “Filiera controllata e vendita di carni da selvaggia: adeguamento strutturale e impiantistico di centri di raccolta e sosta delle carni da parte di Ambiti Territoriali di Caccia” e “Filiera controllata e vendita di carni da selvaggina: adeguamento/miglioramento di centri privati di raccolta e/o lavorazione delle carni”. Le risorse disponibili per finanziare i progetti che verranno presentati ammontano a 70mila euro per il primo bando e a 130mila euro per il secondo. 

Tra le tipologie di intervento ammesse nel primo avviso vi sono l’adeguamento impiantistico dei centri di raccolta e sosta della selvaggina da destinare alla lavorazione, già autorizzati o autorizzabili per la lavorazione di selvaggina. A titolo di esempio: l’esecuzione di opere murarie e impiantistiche necessarie all’adeguamento delle strutture, l’acquisto e l’installazione di nuovi macchinari, la sistemazione di aree di accesso esterne per migliorarne la fruibilità.  

I due bandi sono correlati tra loro e puntano a rinforzare le relazioni tra i fornitori della materia prima, ovvero i cacciatori, e gli altri operatori della filiera (macellerie e ristorazione) e a sviluppare una politica di marchio e protocolli comportamentali attraverso l’adesione a uno specifico disciplinare. Per prendere piena visione delle opportunità contenute nei bandi per quanto riguarda modalità di partecipazione, soggetti e spese ammissibili, si invita a consultare il sito istituzionale del Gal del Ducato – www.galdelducato.it – alla sezione “bandi in corso”. 

© riproduzione riservata