Immersi pienamente nell’era della globalizzazione, possedere delle competenze in inglese rappresenta un vero e proprio carattere imprescindibile per poter interagire a pieno nel panorama socioculturale contemporaneo. L’inglese, ormai, viene riconosciuto come la lingua franca internazionale, essendo utilizzata in prevalenza nel mondo del lavoro e della formazione accademica. L’utilizzo così capillare della lingua inglese rappresenta una conseguenza diretta del potere comunicativo e dell’immediatezza con cui è possibile apprendere delle buone basi linguistiche. Oggi, l’inglese rappresenta un vero e proprio ponte comunicativo tra persone di diverse nazionalità e culture. La padronanza dell’inglese, dunque, apre le porte a opportunità preziose di formazione e di lavoro, ottimizzando l’accesso a risorse di apprendimento, conoscenze e reti internazionali. 

Dati i presupposti secondo i quali l’interconnessione tra le nazioni risulta essere sempre più forte, sviluppare delle skill approfondite in inglese non costituisce soltanto un valore aggiunto, ma una vera e propria necessità. Come detto, acquisire delle basi linguistiche in inglese risulta essere particolarmente immediato, grazie alla vasta gamma di risorse disponibili sia online che offline. Dalle applicazioni ai corsi, fino ad arrivare a video tutorial e piattaforme di scambio linguistico. In ogni caso, acquisire delle competenze più specifiche richiede una formalizzazione della propria conoscenza, acquisibile attraverso un approccio formativo strategico e metodico

In questo frangente, il conseguimento di una certificazione linguistica rappresenta un elemento fondamentale per poter prendere parte al dialogo professionale e formativo internazionale. Questi attestati mirano a formalizzare il livello di competenza linguistica raggiunto in modo standardizzato e riconosciuto a livello internazionale. Le certificazioni linguistiche possono essere acquisite attraverso il superamento di test specifici. Per questo motivo, prima di sottoporsi agli esami, è consigliato frequentare dei corsi dedicati. Chi è in cerca di corsi inglese parma può rivolgersi alla Wall Street English, scuola di inglese radicata sul territorio nazionale con una promo del mese attiva su misura dei candidati. Come detto, le certificazioni rappresentano degli strumenti versatili e richiesti in molteplici ambiti. Scopriamo, di seguito, tutto ciò che c’è da sapere al riguardo. 

Quali sono le principali certificazioni di inglese? Tutto ciò che c’è da sapere

Le certificazioni in inglese rappresentano, come detto, degli strumenti importanti per l’attestazione dei livelli di competenza linguistica in maniera standardizzata e riconosciuta a livello internazionale. Tra i principali certificati richiesti in ambito accademico e professionale, troviamo lo IELTS. Questa attestazione viene richiesta in due forme differenti, una relativa all’ambito universitario e l’altra dedicata al contesto lavorativo. Lo IELTS vale 2 anni e il punteggio oscilla su una scala da 1 a 9. 

Altro certificato importante è il TOEFL, ampiamente utilizzato per l’ammissione all’università e all’interno dei college anglofoni. Anche il TOEFL ha valenza biennale e il punteggio oscilla su una scala da 0 a 120. Troviamo, poi, le certificazioni Cambridge, riconosciute a livello mondiale per la copertura di diversi livelli di competenza. Dopodiché, spicca il TOEIC, Test Of English for International Communication, utilizzato in ambito professionale per la valutazione delle skill sul posto di lavoro. 

Campi di applicazione dei certificati linguistici: ecco quando sono principalmente richiesti

Per quanto concerne i campi di applicazione dei certificati linguistici, abbiamo già esplorato nel corso dei paragrafi precedenti in che modo questi attestati trovano applicazione in molteplici contesti. Gli attestati vengono utilizzati principalmente nell’ambito accademico e in quello professionale per poter valutare le competenze dei candidati, non soltanto negli ambienti internazionali e allo scopo di poter uscire dalla propria zona di comfort lavorando o formandosi all’estero, ma anche per poter espandere i propri orizzonti professionali e quelli delle aziende e delle realtà accademiche con cui si collabora. Inoltre, i certificati vengono richiesti nell’ambito burocratico per il rilascio di visti di immigrazione.