Avvistato e ripreso un cervo mentre bramisce in Alta Val Taro: l’Associazione “Io non ho paura del lupo” sulle tracce del maestoso mammifero

VAL TARO | Una decina di giorni di appostamento prima dell’epifania: l’apparizione davanti ai propri occhi di un cervo adulto. Questa la fortunata vicenda dell’Associazione attiva suo nostro territorio “Io non ho paura del lupo”. Il maestoso mammifero, oltre a manifestarsi di fronte ai membri dell’associazione, è stato ripreso mentre emetteva il suo potente bramito.

Un incontro davvero eccezionale quello avvenuto sul nostro Appennino, l’avvistamento di un cervo adulto durante la stagione della riproduzione in comapgnia di una femmina è stato ripreso con tanto di telecamera. L’Associazione “Io non ho paura del lupo”, che con ricerche sul campo è attiva sul territorio alla ricerca della fauna selvatica, ha divulgato il video dell’esemplare mentre bramisce. Si tratta di un evento raro, perché anche durante la stagione degli amori è piuttosto difficile incontrare un cervo a distanze così ravvicinate. Abbiamo contattato telefonicamente il presidente dell’Associazione, Daniele Ecotti, che ci ha spiegato in che modo è avvenuto il fortunato avvistamento.

Da qualche anno siamo a conoscenza della presenza del cervo in Alta Val Taro – spiega – e da circa dieci giorni ci siamo appostati per poterne avvistare almeno uno. Devo dire che solo sentirli bramire a grandi distanze è un’emozione unica, ma l’incontro è stato davvero incredibile“. Durante questi anni di monitoraggio è nata l’idea di effettuare un censimento dei cervi sul nostro Appennino, tuttavia Ecotti precisa: “si tratta di un lavoro complesso che richiede personale, ci vorrà qualche tempo per poter avere stime precise“. L’Associazione è molto attiva sul territorio anche nella divulgazione del materiale raccolto durante le proprie escursioni. I prossimi 13 e 14 ottobre sarà impegnata in un campo didattico sul bramito del daino in Alta Val Taro.

Il bramito del cervo: cos’è e perché l’animale emette questo suono?

Fiera Millenaria di San Terenziano: a Isola di Compiano tornano festa e tradizione

Il bramito è una potente emissione sonora che il cervo compie dopo aver lottato e conquistato i branchi di femmine. I maschi durante la stagione amorosa compiono il bramito (emesso in fase di espirazione) segnalando ai rivali la loro posizione: in questo modo dimostrano la propria potenza e si comunica agli altri maschi di stare alla larga. Più l’emissione è potente più il rango del cervo è alto, gli altri maschi lo percepiscono come una sorta di “avviso”. Chi non è in grado di lottare per assicurarsi il branco, quindi, decide di non tentare l’impresa.

[xyz-ihs snippet=”Cervo”]

© riproduzione riservata