Coronavirus, Ricciardi:

È bene che ci cominciamo a abituare a una guerra lunga, la Sars che era meno contagiosa finì verso maggio-giugno. Questa è molto più contagiosa della Sars e io ho l’impressione che, se ci va bene e lavoriamo tutti insieme, dovremo arrivare all’estate“. Sono queste le parole di Walter Ricciardi, membro dell’esecutivo dell’Oms e consulente del ministero della Salute, durante la trasmissione Agorà su Raitre.

È infatti di ieri l’ultimo aggiornamento sull’emergenza sanitaria Covid-19 con cui il presidente Giuseppe Conte ha annunciato la chiusura di tutti gli esercizi commerciali, ad eccezione di quelli di vendita di generi alimentari e delle farmaci. Resta garantito lo svolgimento dei servizi essenziali, quali quelli amministrativi, postali e bancario. Garantite anche le attività agricole e le filiere alimentari, sempre nel rispetto delle normative igienico-sanitarie e di quelle del Coronavirus. “L’effetto di queste misure non sarà immediato, ma lo vedremo nelle prossime settimane. A breve anche la nomina di un commissario delegato, con ampi poteri di deroga: sarà il dottor Domenico Arcuri, che si coordinerà con la struttura attuale della Protezione Civile che ringrazio“.

La situazione in Emilia Romagna aggiornata all’11 marzo

Aumentano ancora le persone positive al Coronavirus in Emilia Romagna, che con i 206 casi in più di mercoledì 11 marzo salgono quindi a 1739. Questa la situazione nel dettaglio provincia per provincia: Piacenza segna 664 casi (+31), a Parma salgono di 53 unità e complessivamente diventano 378, 245 Rimini (+39), Modena 163 (+36), Reggio Emilia 114 (+10), 108 Bologna (+22), Ravenna 31 (+7), Ferrara 12 (+4). I decessi passano da 86 a 113: sono 22 uomini e 5 donne, di cui 13 a Piacenza, 4 a Parma, 4 a Rimini, 3 a Reggio Emilia, 2 a Modena e 1 a Bologna. [CONTINUA A LEGGERE]

Coronavirus in Emilia Romagna: i dati del contagio di tutte le Province

La mappa del contagio a Parma: informazioni utili e norme

I casi noti sono così suddivisi:

  • 1 ad Albareto
  • 1 a Bardi, clinicamente guarito
  • 1 a Bedonia
  • 4 a Borgotaro, di cui uno clinicamente guarito
  • 1 a Bore
  • 8 a Busseto
  • 6 a Collecchio
  • 3 a Colorno
  • 2 a Corniglio
  • 22 a Felino, di cui 1 clinicamente guarito
  • 2 a Fidenza
  • … [CONTINUA A LEGGERE]

© riproduzione riservata