Green Pass, cosa si sta decidendo a Roma; c’è la proroga dello stato di emergenza

Stato d’emergenza prorogato al 31 dicembre 2021 e Green Pass dal 5 agosto per accedere a tavoli di bar e ristoranti. Questo quanto emerge da fonti Ansa riguardo alla cabina di regia in corso a Palazzo Chigi, in attesa del nuovo decreto legge con cui si affronterà l’emergenza Covid nei prossimi mesi; confermate quindi le ipotesi della vigilia. Il decreto legge che verrà approvato dal Consiglio dei ministri delle 17, dovrebbe entrare in vigore a partire da giovedì 5 agosto. Tuttavia le parti politiche sembrano ancora molto distanti, le posizioni non coincidono e rimangono diversi nodi da sciogliere. Per ottenere il certificato verde e il conseguente via libera per entrare nei locali, con ogni probabilità, sarà sufficiente una sola dose del vaccino o il tampone negativo.

Il Green Pass – se confermate queste ipotesi – servirà a partire dal 5 agosto per accedere ai tavoli al chiuso di bar e ristoranti. “Il certificato verde – si apprende sempre su Ansa.itnon sarà necessario per consumare al bancone, anche se al chiuso”. Mentre i parametri per determinare i nuovi cambi di colore delle ragioni saranno stabiliti in base a questi criteri: terapie intensive al 20% e al 30% per le aree mediche per diventare arancioni e rispettivamente al 30 e al 40% per entrare in zona rossa. Le discoteche invece rimarranno chiuse, questa la decisione della cabina di regia di Palazzo Chigi, che non permetterà l’accesso alle sale da ballo nemmeno con il Green Pass.

Lo stesso certificato verde dovrebbe servire per accedre in palestra, al cinema, ma anche per assistere a spettacoli dal vido e per entrare ad una mostra o ad un museo.

© riproduzione riservata