A luglio gli incontri con lo scrittore Paolo Giordano: l’iniziativa nell’ambito della Sicily Summer School

Vacanza letteraria a Favignana, capitale delle isole Egadi: la proposta arriva dal Master in Comunicazione Digitale, mobile e social dell’Università di Parma. Qui pretesti narrativi e occasioni letterarie quasi si sprecano. Un mare splendido e la riserva marina più grande d’Europa, dove si trova ancora la poseidonia. Grotte dove si trovano pitture rupestri millenarie. Tracce di guerre navali che hanno fatto la grande storia, come quella fra Cartaginesi e Romani nel II secolo. Architetture industriali, come l’ex Stabilimento Florio, che raccontano l’epopea di una grande famiglia e nel contempo le epiche del lavoro e della pesca e lavorazione del tonno.

Qui si terrà la sesta edizione della Sicily Summer School 2.0 organizzata in collaborazione con i docenti del  Master in comunicazione digitale, mobile e social dell’Università di Parma e l’Amministrazione comunale di Favignana. Quest’estate però ci sarà una novità: la Summer School si terrà in due momenti. Quello tradizionale di settembre e quello inedito di luglio (1-5), che avrà come  protagonista la scrittura e un grande scrittore italiano. A tenere il corso di scrittura sarà infatti Paolo Giordano, vincitore del Premio Strega 2008. Con lui si leggerà e scriverà per 5 cinque giorni tutte le mattine dalle 9.30 alle 12.30. Facoltativa ci sarà poi la possibilità per gli iscritti di partecipare al seminario pomeridiano “Scrivere per e sui social. Come sviluppare conversazioni e fare audience”

Il corso costa 200 euro e prevede una serie cospicua di agevolazioni e sconti (alloggio e ristoranti, affitto bici e motorini, immersioni e giuri in barca) per chi si iscriverà e che potrà farli valere anche per gli eventuali accompagnatori. Sono previsti e possibili diversi tipi di sistemazioni (stanze e  appartamenti, hotel, villaggio o bed&breakfast). L’organizzazione è curata dall’associazione culturale Eureka e la responsabile è Camomilla. Email: camomillacom@libero.it e cell. 328 6569148

© riproduzione riservata