Nessuna alleanza, ma libertà di voto al ballottaggio come coerente continuità con il percorso intrapreso in questi mesi, di un progetto alternativo alle proposte avanzate dal centrodestra e dal centrosinistra. Il candidato civico Dario Costi, insieme alle quattro liste che lo hanno sostenuto alle elezioni amministrative, resta fermo nella posizione, più volte espressa, nel non fornire alcuna indicazione al secondo turno “rimanendo a disposizione della città e decisi nel portare avanti un programma di lavoro, costruito con un larga parte dei parmigiani, in una logica di opposizione costruttiva col futuro sindaco“. 

Proseguiamo nei prossimi mesi e continueremo nei prossimi anni a lavorare per la città. Lo faremo in Consiglio comunale e in mezzo alla gente, ma sempre nell’interesse del territorio, perché questa bella spinta emozionale di impegno civile, che ha mosso decine e decine di persone nei tavoli di lavoro, ha riunito 120 candidati e raccolto quasi 10mila voti, possa continuare il suo percorso attraverso modalità che insieme potremo condividere nel tempo“.

© riproduzione riservata