cinema

Mercoledì 28 aprile alle 19.30 torneranno a scorrere le immagini sui grandi schermi dei cinema Astra e D’Azeglio di Parma. Le due storiche sale cinematografiche propongono, per celebrare, questo atteso avvio, una serata speciale ad ingresso gratuito. La riapertura delle sale, consentita dopo il ritorno dell’Emilia Romagna e di Parma in zona gialla, viene considerata un’opportunità di ripartenza generale e con la speranza di una ripresa definitiva dell’attività. “I cinema ripartono, lo fanno in sicurezza e con la speranza di non chiudere mai più“, ha voluto annunciare in mattinata dall’Auditorium Carlo Mattioli di Palazzo del Governatore l’Assessore alla Cultura Michele Guerra. “Speriamo davvero che venga anche accolta la proposta di AGIS di considerare il biglietto del cinema come titolo che possa consentire la libera circolazione serale, come estensione della fruizione di un momento culturale“.

L’Amministrazione Comunale, grazie alla convenzione con la sale monoschermo della città mantiene il suo rapporto privilegiato, l’interesse e l’impegno con la settima arte, nel rispetto delle misure in vigore, tra cui il distanziamento tra i posti e l’adozione di sanificazioni e igienizzazioni straordinarie degli ambienti ed il termine delle proiezioni entro le h 22 e l’obbligo per gli spettatori di mascherine chirurgiche o FFP2 come hanno spiegato anche Ivan De Pietri e Luigi Lagrasta che insieme all’Assessore Guerra hanno illustrato le modalità della riapertura. “Abbiamo voluto abbassare ulteriormente il numero delle presenze in sala per garantire davvero il massimo della sicurezza“, ha specificato De Pietri; “Se le norme prescrivono il 50% dei posti occupati, e quindi 180 persone presenti per l’Astra e 110 per il D’Azeglio ne accoglieremo, invece, rispettivamente 150 e 90.” 

Riaprire significa sottostare a sacrifici, anche economici, di fronte ai quali prevale, però, la volontà di offrire alla città ed ai parmigiani la possibilità di riprendere un discorso interrotto dalla pandemia. “Sono passati 6 mesi di chiusure ininterrotte. Un tempo che ha inciso sulle abitudini degli spettatori che si sono rivolti alle piattaforme. Per noi, ora, l’obiettivo è quello di riallacciare il filo con la magia del momento in cui scende il buio in sala. Riallacciare il filo con gli spettatori di una città che ha un rapporto speciale con il cinema, per la quale cercheremo di proporre i migliori palinsesti possibili e stiamo lavorando a bellissimi nuovi progetti per l’autunno. Lo facciamo per Parma e speriamo che Parma stia accanto a noi“, ha detto nel suo accorato appello Luigi Lagrasta. 

Il programma delle due sale

Domani le due sale torneranno in attività proponendo il seguente programma, ad ingresso gratuito e prenotazione obbligatoria. Al Cinema Astra, “In the mood for love”: il capolavoro di Wong Kar-wai in versione restaurata in 4k, dopo vent’anni di nuovo sul grande schermo. Al Cinema D’Azeglio “Effetto Notte” di Francois Truffaut in versione originale con sottotitoli italiani: un altro capolavoro da un’icona del cinema francese.

La programmazione delle sale proseguirà poi regolarmente da giovedì 29 aprile. All’Astra con “Nomadland” di Chloé Zhao e al D’Azeglio con Minari di Lee Isaac Chung, due titoli imperdibili, protagonisti degli Oscar 2021. Sia per la serata inaugurale che per le successive è necessario indicare nome e cognome dello spettatore ed indicare eventuali congiunti presenti durante la proiezione. Tempestivamente verrà risposto ad ogni richiesta e i biglietti potranno essere ritirati in biglietteria prima dello spettacolo. Le prenotazioni si effettuano chiamando o con messaggio WhatsApp al 3662376453 per l’Astra e ale 3278174494 per il D’Azeglio.

© riproduzione riservata