Due promozioni in due anni: il “grazie” al Sala Volley

Centrare due promozioni in due anni non è da tutti. Accade a Sala Baganza, dove la prima squadra femminile del Sala Volley è balzata dalla terza alla prima divisione. Un “uno-due” che sa d’impresa, al quale il sindaco salese Aldo Spina e il suo vice con delega allo Sport, Giovanni Ronchini, hanno voluto rendere omaggio nella mattinata di sabato 7 novembre sui terzi della Rocca Sanvitale.

Un “grazie” all’aria aperta in sicurezza, rigorosamente distanziato e con mascherina, al sestetto di punta di una società che in oltre 10 anni di attività ha appassionato e fatto giocare sotto rete centinaia di ragazze, e che organizza manifestazioni importanti, diventate punto di riferimento per la pallavolo parmense, come il “Volley Day”, quest’anno forzatamente annullata a causa del coronavirus.    

«Nel 2009 avevamo 12 ragazze, oggi siamo arrivati a 120», spiega con orgoglio il presidentissimo Massimo Tebaldi, alla guida della società fin dal giorno della sua nascita. «Anno dopo anno, cresciamo sempre di più e la cosa mi preoccupa», scherza il numero uno del Sala Volley che vanta squadre in tutti i campionati delle categorie giovanili. Squadre che continuano ad allenarsi, perché considerate di interesse nazionale. «Vorrei ringraziare il Comune, per averci supportato e dimostrato la sua riconoscenza, e gli sponsor Ermes Fontana, Frigomeccanica, Mebo e l’Avis di Sala Baganza – conclude Tebaldi –, perché senza di loro non potremmo portare avanti la nostra attività».

A condurre la cavalcata trionfale della squadra femminile, che l’anno scorso ha perso soltanto una partita, è stato Luca Ferrari, allenatore con alle spalle una solida esperienza in campionati di livello nazionale e una collaborazione con una squadra di serie A1. E anche per lui è stato un en plein, visto che è arrivato a Sala Baganza giusto due anni fa. «Certo, vincere due campionati consecutivi non capita spesso, ma ero stato chiamato per questo e forse abbiamo un po’ esagerato – sorride sotto la mascherina –. Il merito è prima di tutto delle ragazze, che sono cresciute in modo esponenziale. Un gruppo bellissimo, che si diverte, si allena e gioca molto bene. Gruppo che seguo e curo, cercando di migliorare qualsiasi cosa per arrivare a centrare un obiettivo». E quest’anno, nonostante il salto di categoria, Ferrari era convinto di poterne centrare un altro: «Purtroppo non so se si riuscirà a giocare il campionato, ma credo che questa squadra, allenata nella maniera giusta, possa arrivare ai playoff per la serie D. Hanno una voglia incredibile di riprendere ad allenarsi – conclude Ferrari – e spero che possano farlo presto». Il sindaco Spina e il suo vice Ronchini, hanno ringraziato il Sala Volley e le ragazze della squadra per l’attività svolta e i risultati raggiunti:  «Dobbiamo riconoscere a dirigenti e tecnici di aver saputo creare una realtà vivace e piena di entusiasmo – ha sottolineato il vicesindaco con delega allo Sport –. Credo che i risultati arrivino anche grazie a questi prerequisiti. Se c’è un ambiente positivo con persone tenaci, non ci sono traguardi fuori portata».

© riproduzione riservata