Il Comune di Felino ha recentemente completato l’allestimento dei nuovi giochi nelle aree esterne del nido “La Rondine” del capoluogo, dei micronido “Arcobaleno” di San Michele Tiorre e della scuola d’infanzia “Don Minzoni” di Felino: al loro rientro a scuola, oggi, le bambine ed i bambini troveranno trenini, giochi d’acqua, tunnel, tavoli per la manipolazione e capanne degli indiani. Tutte le nuove attrezzature ludiche, per un totale di 12 nuove postazioni, sono realizzate in legno e sono conformi ai più recenti standard normativi.

“Nell’ultimo periodo è stato necessario demolire alcune attrezzature gioco presso i due nidi comunali e presso la scuola dell’infanzia di Felino in quanto, oltre a non essere più conformi alla normativa vigente, non fornivano più le necessarie garanzie di sicurezza e, pertanto, l’Amministrazione Comunale ha optato per la sostituzione e riqualificazione dei giochi esternispiega il sindaco di Felino Elisa Leoni. “La fornitura e installazione dei nuovi giochi – continua il primo cittadino di Felino – sono costate oltre 16.000 euro: si tratta di attrezzature realizzate prevalentemente in legno, secondo innovativi standard di sicurezza ed esteticamente molto piacevoli”.

“Siamo molto soddisfatti degli interventi di riqualificazione da poco completati – aggiunge Patrizia Tondelli, Assessore ai Servizi Educativi e Scuola. Le nuove attrezzature sono molto belle e valorizzano le nostre strutture scolastiche. Il ritorno a scuola sarà doppiamente gioioso per i nostri bambini. Innanzitutto perché, dopo questo lungo periodo di sospensione, i bimbi ritroveranno i loro amici e poi perché potranno sperimentare fin da subito le tende dakota, il trenino in legno, il tavolo per la manipolazione con acqua e sabbia e tutti gli altri nuovi giochi installati”.

© riproduzione riservata