Al via la trentaseiesima edizione della “Festa del dono“; 5 e 6 maggio premiazione dei donatori e sensibilizzazione per l’intera comunità

PARMA – Si rinnova, il 5 e 6 maggio, l’appuntamento con la trentaseiesima edizione della “Festa del dono”. L’evento è promosso dal Comune di Parma in collaborazione con Adisco regione Emilia Romagna, Admo Emilia Romagna, Aido, Adas e Fidas, Avis Vigatto e Avis Comunale Parma. La manifestazione ha lo scopo di diffondere il messaggio di solidarietà. E lo fa premiando i donatori che hanno contribuito, con il loro generoso gesto, a ridare fiducia e speranza a persone che hanno un urgente bisogno di sangue o organi. Proprio da questa istanza, per poter salvare la vita ad una persona che aveva assoluta necessità di sangue, era nata l’idea di promuovere una festa che coinvolgesse tutta la comunità per la ricerca di nuovi volontari o donatori.

Parma è stato il primo Comune in Italia a istituire la Festa del dono – spiega Luigi Mazzini, di Avis Comunale Parma – un modo per riconoscere il valore di tutti i donatori”. La soddisfazione è stata espressa dai rappresentanti delle varie associazioni. “La festa del dono è un modo – commenta Giancarlo Izzo, presidente di Avis Comunale Parma – per esprimere i valori fondanti delle associazioni coinvolte: solidarietà, vicinanza e capacità di mettersi in gioco da parte di ciascuno“. Il dono, gesto di solidarietà e di attenzione verso il prossimo in modo incondizionato. Questa l’idea al centro della festa, come momento di riconoscimento per chi è donatore. Ma l’obiettivo è anche quello di coinvolgere l’intera comunità e promuovere il dono in senso lato, diffondendo una sensibilità e una cultura incentrata proprio su questo aspetto.

Ecco il programma

Fiera Millenaria di San Terenziano: a Isola di Compiano tornano festa e tradizione

Il primo appuntamento è per venerdì 5 maggio in Via Farini alle ore 19.30, davanti alla Feltrinelli. Si terrà un Falsh Mob a cura dei volontari per sensibilizzare i cittadini sul tema del dono.

 Sabato 6 Maggio, in piazza Garibaldi, dalle 10 alle 19, i volontari delle associazioni del dono distribuiranno materiale divulgativo. Saranno a disposizione per fornire informazioni a tutti i cittadini. Il pomeriggio, prevede, alle 16, sempre in piazza Garibaldi, il benvenuto con l’esibizione del “Gruppo storico Sbandieratori e Musici Fornovo Taro”. Si prosegue, alle 17, con la benedizione dei Labari e il saluto delle autorità e delle associazioni. Poi, sarà la volta delle premiazioni dei donatori. A seguire, infine, si esibirà il “Coro Scuola per l’Europa”. Diretto dalla maestra Benedetta Toni, al pianoforte il maestro Antonio Devanna. Presenterà la manifestazione Rose Ricaldi.

© riproduzione riservata

Il 6 maggio tutta Berceto a Parma per l’assemblea plenaria